Alagna valsesia: cosa visitare in inverno

Dopo avervi parlato di Cosa Visitare in Estate sul Monte Rosa, torniamo a darvi consigli e dritte su cosa visitare in inverno ad Alagna Valsesia. Siamo sicuri che anche i turisti più esperti scopriranno nuove possibilità e si divertiranno a preparare la loro vacanza in questo fantastico territorio. Partiamo subito quindi con la passeggiata da Ca’ di Janzo alla Peccia, un percorso poco impegnativo, adatto anche ai bambini, che permette di esplorare il cuore della Valle Vogna lungo l’antica strada che per secoli ha collegato Riva Valdobbia con Gressoney e la Francia. Il tempo di percorrenza totale è di circa 1 ora e 30 minuti a piedi e mezz’ora in bicicletta, per un dislivello complessivo di appena 146 metri. Consigliatissimo il pranzo tradizionale al rifugio Sant’Antonio, dove avrete modo di assaporare la cucina casalinga di Silvana, mamma di allevatori, coltivatori e maestri di sci, che fa di ogni suo pranzo, un pranzo di famiglia! Itinerario stupendo in tutte le stagioni e non solo d’estate.

FREERIDE, GIORNATA SPA, VISITA ALLE CANTINE E UN BEL PIATTO DI…

Alagna, si sa, è il paradiso del Freeride, la discesa libera con lo sci o con lo snowboard. In compagnia delle guide alpine di Alagna vale senza dubbio la pena tuffarsi in quest’avventura, magari con una discesa “entry level” dalla Balma fino al rifugio Pastore. Per chi invece preferisce camminare, ammirare il Monterosa con una breve escursione sempre al rifugio Pastore è un must: la sorpresa per chi decide di fermarsi a mangiare e tutta da provare. Tra le cose da visitare e vivere ad Alagna Valsesia in inverno non può mancare la Spa del Mirtillo Rosso Family Hotel, una struttura moderna dove rilassarsi e farsi coccolare tra bagni caldi in acqua termale e massaggi tonificanti. La SPA  resta aperta fino alle 23.00, per guardare le stelle immersi nell’acqua calda delle piscine. Aperitivo e cena in SPA con lo staff Comfort Zone per un mondo di bellezza e piacere con ingresso e cena a 40 euro!

Amate i piatti della cucina tradizionale? Fate un salto al Rifugio Grande Halte e assaggiate i tagliolini freschi di Mimmo. Il locale è stato segnalato dal Gambero Rosso Low cost e chi ha provato non si è pentito. Se la vostra passione è lo scialpinismo, dateci dentro e provate la traversata Alagna-Rima-Carcoforo (o le altre avventure riportate alla pagina Scialpinismo nel Monterosaski del nostro portale). Bellissima anche l’esperienza dell’eliski nella Valle Perduta, dove – secondo la leggenda Walser – scorrono fiumi di vino e le strade sono fatte di formaggio (vedi in proposito anche Il mercante di lana, primo romanzo scritto da Valeria Montaldi su questo argomento). In caso di giornata ventosa prendete il taxi e fatevi accompagnare nei comuni di Romagnano, Gattinara e Ghemme per un tour del vino e del cachemire, con una visita guidata alle vicine cantine Podere Valloni e Barbaglia.

Scarica subito la guida Snow & More per avere altre idee su cosa visitare!