Alloggiare ad Alagna per una vacanza lunga o un week end è un'esperienza intensa, capace di regalare a chiunque, e in particolare agli amanti della montagna, emozioni straordinarie. Di questo argomento abbiamo già parlato a proposito dei rifugi da sogno dove dormire in alta quota, o ancora dei B&B dove dormire ad Alagna. Ma il nostro territorio offre ben altro, come gli hotel e le strutture alberghiere storiche, testimonianze di un passato illustre che ancora non smette di stupire turisti nuovi e affezionati. Ricercati da famiglie, coppie e amici che desiderano trascorrere il proprio tempo in un contesto prestigioso, gli hotel e le strutture storiche rappresentano una scelta vincente per coniugare comfort, atmosfera e vicinanza ai servizi. In questo articolo vogliamo presentarvi alcuni fra gli alloggi storici più famosi di Alagna, luoghi magici e mete ideali per una settimana bianca o per un soggiorno durante il resto dell'anno!

1) HOTEL CRISTALLO: UNA GARANZIA DAL 1932

SPA Hotel Cristallo

Costruito nel lontano 1932, l'Hotel Cristallo ha saputo rinnovarsi nel corso del tempo grazie a un'opera di restyling e ammodernamento importante, che ha permesso di traghettare l'albergo nella nuova era del turismo contemporaneo. Oggi l'Hotel Cristallo offre quanto di meglio si possa desiderare per un soggiorno pieno di coccole e tranquillità: un ristorante arioso e informale, con menù freschi a base di ingredienti a km 0, vini e birre locali, un bar dedicato all'afterski (le piste sono a soli 300 metri), e soprattutto un’area relax con piscina riscaldata e sauna per fare il pieno di benessere. Splendide e accoglienti anche le camere, tutte dotate di TV satellitare e WiFi gratis.

2) APPARTAMENTI CASA SMITT IN PIENO CENTRO STORICO

Casa Smitt ad Alagna

Giovani e informali, ma con una storia quasi secolare alle spalle appartamenti Casa Smitt sono in pieno centro storico ad Alagna. Trattasi in questo caso di una villa liberty interamente ristrutturata, che affaccia sulla bellissima Piazza regina Margherita, cuore pulsante dell'area pedonale del paese. La struttura si distingue per l'ampio giardino con spazi dedicati agli ospiti e ai bambini e lo antico della facciata e degli interni. Spettacolari i balconi degli appartamenti, ampi e soleggiati in ogni stagione dell'anno, perfetti per godersi il viavai cittadino e l'aria di montagna da un punto di vista privilegiato.

3) HOTEL MONTAGNA DI LUCE: ANTICA BAITA DEL XVIII° SECOLO

Hotel Montagna di Luce

Di proprietà della guida alpina Sergio Gabbio, l'Hotel Montagna di Luce è noto e apprezzato già da decenni per la sua atmosfera Walser e per la posizione prossima alle principali escursioni e gite sul monte Rosa, inclusi gli itinerari consigliati per lo sci fuoripista. Nelle 8 stanze si può trovare ogni genere di comfort, dalla vasca o doccia idromassaggio alla connessione Internet. Incastonato nel magnificato borgo Walser di Pedemonte, l'Hotel Montagna di Luce è l'alternativa migliore per godersi la tranquillità della montagna senza rinunciare alle mille opportunità che riserva il freeride.

4) B&B TRE ALBERI LIBERI: NEL CUORE DI RIVA VALDOBBIA

B&B Tre alberi liberi

Nel comune di Alagna Valsesia non ci sono solo hotel, alberghi e appartamenti. Ad avere una storia degna di questo nome sono anche i bed and breakfast di famiglia, come il delizioso Tre Alberi Liberi una struttura gestita dalla famiglia Valzer con amore e passione per l'ospitalità. Incastonato di fronte alla parete sud del Monte Rosa, il B&B Tre Alberi Liberi dispone di 5 camere e di una zona benessere. Ottima e abbondante la colazione con ingredienti biologici e a km 0 cucinati con dovizia da Elena, la padrona di casa. A disposizione degli ospiti mountain bike in estate e racchette con ciaspole in inverno.

5) CASALPINA REGINA MARGHERITA (RELAIS REGINA)

Relais Perello SPA

L'ultimo hotel storico di cui vogliamo parlarvi si chiama Relais Regina, noto anche come Casalpina Regina Margherita. L'appellativo regina non è casuale, dal momento che proprio in questo hotel soggiornò la Regina Margherita in persona. Altro ospite famosa della struttura fu la scrittrice Sibilla Aleramo, rifugiatasi qui dopo l'ennesimo litigio con Dino Campana. Anche il principe Umberto di Savoia passò da queste parti, lasciando un segno indelebile nella memoria degli albergatori. Oggi questo posto così ricco di storia, situato nella Frazione Cà di Janzo, a soli 3 km da Alagna Valsesia, propone tre differenti tipi di camere: Casa Walser, Casa Perello e l'originale CasAlpina. A completare l'esperienza di soggiorno sono il bar, la sala colazioni, la sala ristorante, la sala relax, i soleggiati spazi esterni e la splendida SPA.

 

 

Chi va in montagna destate? Solo i pazzi e gli sportivi? E cosa fanno le persone ad Alagna nei mesi di luglio e agosto? I pazzi ci sono di sicuro, gli sportivi pure, ma per trovarli basta andare in una palestra qualunque... ad Alagna ci sono però anche le storie: storie di persone come altre, persone che si sono stancate della città e della mare, perché dopo anni di  riviera romagnola e spiagge affollate di bagnanti si finisce per guardare altrove. E allora non è detto che la montagna sia interessante ogni anno, ma resta sempre un mistero, questo sì. Chi non si è mai chiesto cosa c’è dietro quell'enorme roccia che impedisce agli occhi di vedere l'orizzonte? E chi non ha mai pensato a un racconto (anche di fantasia, se non si vuole attraversare il confine naturale del conosciuto), oppure a un'avventura alla ricerca di nuovi spazi, nuove idee e, perché no, nuovi tesori perduti?

La nostra è una valle ricca: i dintorni e il territorio di Alagna, soprattutto in estate, abbondano di verde, come del resto di cultura, di storia e di natura. Un'estate da queste parti non si riduce a lunghe e noiose passeggiate, a un andare a letto presto per risvegliarsi nel più totale silenzio e anonimato. Un'estate ad Alagna vuole dire scrivere una storia di emozioni, una storia di sentimenti, una storia di piaceri piccoli e grandi: la tua storia. Sarebbe lo stesso nella solita località turistica al mare? Difficile dirlo, ma per molti la risposta potrebbe essere negativa. Se pensi di non avere una storia, o di non saperla scrivere, ti diamo una mano noi, con un titolo (e qualche consiglio): le 5 + 1 cose da fare ad Alagna in estate. Pronto per cominciare? Mettiti comodo allora: si parte!

1) LE PASSEGGIATE SUL MONTE ROSA

alagna estate

Trattiamo subito questo argomento, perché i casi sono due: o si viene qui apposta per camminare oppure no. La passeggiata non è solo raggiungere una meta, ma anche godersi il percorso: per questo si chiama passeggiata e non gara. Noi valsesiani che abitiamo in questo angolo di Alpi possiamo vantarci di vivere nella valle più verde d'Italia (e in una delle regioni più belle del mondo, quantomeno secondo l'autorevole Lonely Planet). Per noi uscire di casa e affrontare una camminata, anche ripida in salita, vuol dire respirare, tornare alla natura del nostro paese, osservare gli animali, i paesaggi e le stelle. Scaricate la mappa dei sentieri e sceglietene uno a caso, non importa arrivare in cima! Il rifugio o la punta da conquistare non valgono nulla in confronto a tutto ciò che ci si lascia alle spalle, l’arrivo non sfamerà mai la tua curiosità, anzi, ti darà “il permesso” di riposarti e staccare il cervello!

 

2) LE MANGIATE IN BAITA E RISTORANTE

Il cibo. È innegabile che il punto debole della maggior parte di noi sia proprio lui. In effetti: chi rifiuterebbe una bella bistecca a km 0 o un mix di verdure appena raccolte dal nonno, o qualche altra leccornia (in base ai gusti ovviamente) preparata e servita con amore mentre si gode l'ambiente in pieno relax? Come immaginate questa scena? In un hotel 4 stelle con cucina gourmet? O in un prato, con un panino e una birra ghiacciata? Credo che chiunque abbia in testa una sua scenetta “perfetta”, quindi perché non venire a provare e avverare il sogno? Affidatevi al vostro cuore (e a noi) per realizzare un banchetto perfetto. Date un'occhiata ai ristoranti e pub aperti in estate e ricordate: l'unico limite è l’immaginazione!

 

3) IL MONTEROSA SKI IN ESTATE

funivia alagna d'estate

funivia alagna d'estate

Finora abbiamo parlato di alcune realtà più piccole che caratterizzano le giornate alagnesi, ma sarebbe del tutto fuori luogo tralasciare il nostro pilastro: gli impianti del Monterosa Ski. Sì perché le funivie non servono solo a sciare: noi non ce ne rendiamo conto, ma in realtà sono l'accordo silenzioso tra montagne e uomini, un (ormai) impercettibile ma incredibile opportunità per raggiungere i tetti del mondo. Vi immaginate di dover arrivare a 3.000 metri a piedi? È già una bella strada, senza contare eventuali acciacchi, età, handicap… di conseguenza, per chi vuole andare oltre, la funivia rappresenta una semplificazione, ma per chi non può è un grande regalo: come quando ti addormentavi in macchina e i tuoi genitori ti portavano a letto in braccio senza svegliarti. Chiunque così può respirare la stessa aria delle aquile, e non è un modo di dire.

 

4) LE BAMBINATE (PER GRANDI E PICCOLI!)

Il sentiero glaciologico

Ci scuserete il titolo di questa quarta cosa da fare ad Alagna in estate, ma ci sembrava sbagliato escludere una parte della popolazione e gli unici esseri umani ad essere veramente liberi di sognare. Parliamo ovviamente dei bambini. Io che scrivo sono nato e cresciuto ad Alagna e non lo rimpiangerò mai, anzi lo auguro a chiunque! Che bello poter correre per strada senza paura delle macchine, che bello poter uscire la sera senza la preoccupazione dei genitori, che bello poter costruire casette sugli alberi e correre nei prati verdi. Vorrei che qualunque bambino avesse la stessa fortuna: in fondo il futuro è (o sarà) nelle mani dei nostri figli, ed è un gesto bellissimo (ed intelligente) quello di insegnarli a scrivere la loro storia, inventarla e viverla in un ambiente come questo di Alagna. Date una letta alla sezione Gite fuori porta e troverete una bella lista di escursioni adatte a grandi e piccoli di qualunque età.

 

5) COSE DA FARE CON LA PIOGGIA

Mirtillo Rosa Spa

Aaaah... la pioggia, quanti programmi mandati in fumo dalla pioggia. Eppure vi è mai capitato di vederne il lato positivo? L'acqua è vita, e senza acqua ogni scorcio sarebbe diverso, ma soprattutto: quanto è bello fermarsi in silenzio sotto ad un tetto, all'ultimo piano di una casa Walser, e ascoltare le gocce che dopo centinaia di metri in caduta libera si infrangono sulle tegole? Quell’acqua non è altro che il nostro mare, la freschezza quando il calore estivo non ci dà tregua... senza di lei sarebbe tutto secco e triste! Migliaia di possibilità ci si aprono, basta non guardare l'unica difficoltà, e cioè il fatto di bagnarsi. Una giornata di sole all'aperto non ha nulla in più che una giornata passata a giocare a carte, vicino al caminetto all'interno di una bella casetta di legno; oppure perché non cogliere l’occasione per visitare ciò che il paese offre, tra musei, case storiche, fattorie o magari enoteche dove sorseggiare un bicchiere di vino e ascoltare i racconti di chi vive qua da anni, se non dei baristi che vengono da chissà dove per farsi qualche stagione e poi ripartire con destinazione da decidersi? Ecco le storie di cui si faceva menzione nell'introduzione. Tutto questo non vale solo per la pioggia, ma è una papabile alternativa alle attività generalmente più gettonate, come i trekking o la pesca sportiva.

 

...TO BE CONTINUED

cosa fare ad alagna

Ora, dopo aver accuratamente scelto gli scenari e i protagonisti, dopo aver scritto le virgole e i punti, la giornata volge verso la sua ultima parte: è il momento di rientrare a casa, di abbandonare il sole in favore della notte, di ripensare e realizzare ciò che abbiamo vissuto... ma non è ancora il momento di mettere la parola fine: basta semplicemente un punto a capo, perché domani è un altro giorno, con un nuovo inizio, con ostacoli inediti da sorpassare, e con infinite emozioni da vivere da soli o in compagnia. Augurandovi di scrivere una storia unica e incredibile su queste stupende montagne, la vostra storia, vi lasciamo con la speranza di vederci presto di persona e accogliervi in una delle tante strutture dove alloggiare ad Alagna-Valsesia. A presto!

 

Dormire ad Alagna in B&B è un'esperienza fantastica. Il bed and breakfast rappresenta infatti la dimensione perfetta per divertirsi e rigenerare al tempo stesso lo spirito e il corpo. In un B&B si ha il giusto compromesso fra indipendenza, relax e comfort. Non esistono limiti né in estate né in inverno, come avviene ad esempio in campeggio o in alcuni rifugi chiusi durante la stagione più fredda. Per questo il B&B risulta la scelta più gettonata per un target di pubblico anche molto diverso, dalle giovani famiglie con bambini piccoli alle coppie di anziani in pensione. Ed è per questo che abbiamo deciso di pubblicare una guida completa ai migliori bed and breakfast di Alagna e Valsesia, certi di poter accontentare la clientela più esigente con una selezione di strutture all'altezza delle moderne aspettative del turista. Non vi resta che sbirciare il nostro elenco e preparare i bagagli!

1) AGRITURISMO ALAGNA

Agriturismo Alagna

Non il classico B&B, bensì una struttura che offre (anche) il pernottamento con la modalità del “letto & colazione”. Immersa in un paesaggio di faggi e prati, l'agriturismo è circondato dal verde e dal silenzio. Gli unici suoni sono i muggiti delle mucche e i belati delle capre che vivono nella stalla sottostante. Proprio così, perché l'agriturismo Alagna accoglie turisti e animali in un'atmosfera semplice e calorosa, proponendo fra l'altro gli stessi prodotti a km0 della fattoria. Insomma, un posto tutto da scoprire e da gustare!

Visita la scheda dell'agriturismo Alagna e prenota online la tua vacanza!

2) ZIMMER CASA PRATI

Zimmer Casa Prati Alagna

Si chiama Zimmer Casa Prati ed è un B&B ricavato, come suggerisce il nome, in una vera e propria casa situata nell'omonima frazione Casa Prati, nel comune di Alagna-Valsesia. Lo zimmer, oltre alle camere luminose e confortevoli, offre libero accesso al centro benessere con sauna, bio sauna, bagno di vapore, docce emozionali e zona relax. Anche questa struttura, come l'Agriturismo Alagna, è a due passi dalle piste da sci, per la precisione a 500 metri dagli impianti di risalita. Un'oasi di pace in puro stile Walser, con formula B&B, free WiFi, parcheggio privato e tanti altri servizi!

Visita la scheda di Zimmer Casa Prati e prenota online la tua camera!

3) B&B L'ARIA DI CASA

 B&B L'Aria di Casa

Laura e Loris, proprietari di questo splendido B&B, sono pronti a coccolare coppie, amici e famiglie in visita ad Alagna, per una vacanza di qualche giorno o di più settimane alle pendici del maestoso Monte Rosa. Parliamo in questo caso di una villa molto particolare, risalente al 1923, realizzata in stile belle époque. L'aria di casa è affacciata sulla via centrale a 300 metri dal centro del paese e a 500 metri dagli impianti. Esempio straordinario di B&B atipico, fuori dai soliti schemi ma non per questo esclusivo. Curioso di saperne di più?

Visita la scheda del B&B L'aria di Casa e prenota ora il tuo soggiorno!

4) B&B TRE ALBERI LIBERI

B&B Tre alberi liberi

Il B&B Tre Alberi Liberi è forse il più intimo e accogliente fra quelli presenti nel territorio di Alagna-Valsesia. Situato a Riva Valdobbia, a soli 3 km da Alagna, il B&B dispone di varie camere, a cui si aggiungono un paio di appartamenti e un piccolo chalet in quota. La colazione è a base di dolci, biscotti e pane integrale sfornati da Elena nella cucina del B&B, ma anche yogurt prelibato, frutta fresca, deliziosi succhi e centrifugati, così come uova, formaggi e affettati. Roberto, guida alpina, è a disposizione per accompagnare gli ospiti in escursioni di eliski, freeride e scialpinismo. Da non perdere!

Vai alla pagina del B&B Tre Alberi Liberi e prenota la tua vacanza!

5) OMETTO B&B

Ometto B&B

A 22 km da Alagna Valsesia ma a soli 3,5 km dagli impianti sciistici di Mera, Ometto B&B è la base di appoggio ideale per chi cerca non solo il riposo, ma anche una dimensione di vacanza attiva, dove lo sport è protagonista. In estate, a pochi minuti di macchina, si trovano infatti le principali scuole di rafting della zona, mentre in inverno si può praticare sci, snowboard e slittino senza allontanarsi troppo dalla struttura. E per chi vuole dilettarsi con le grigliate, viene offerto un ampio giardino attrezzato con area picnic e barbecue!

Scopri i dettagli del B&B Ometto e prenota oggi stesso la tua camera!

6) B&B SLA PIANA

B&B Sla Piana

Il sesto B&B di Alagna che ti consigliamo di valutare si chiama Sla' Piana. Un luogo magico, interamente costruita con pietra e legno, ubicato nell'antica frazione Piana Fontana a Mollia, circa dieci minuti di auto da Alagna e Scopello. La struttura si distingue per la posizione spettacolare, a 1.000 metri di quota, circondata dai boschi di faggio, abeti e castagni. All'esterno capita di imbattersi in incontri ravvicinati con caprioli, volpi, gufi e a volte anche cervi in cerca di cibo. Esperienze che arricchiscono e che ripagano di ogni km per arrivare fin qui! Pronto per partire?

Visita la scheda del B&B Sla' Piana e scopri cosa ti aspetta!

7) B&B LE MIE RADICI

B&B Le mie radici

Il nostro breve elenco si conclude con il B&B Le Mie Radici, una soluzione apprezzata da chi preferisce la comodità della posizione (lungo la provinciale 299, con posteggio riservato) e la vicinanza con i servizi (tutto il necessario si trova nel vicino comune di Pila). Magnifico il caminetto nelle stanze per riscaldarsi in inverno, mentre in estate viene voglia di uscire in giardino per prendere il sole o semplicemente rilassarsi sotto l'ombrellone. Sole o neve il risultato non cambia: svago e riposo sono garantiti!

Visita la scheda del B&B Le Mie Radici e prepara i bagagli!

 

Il Monte Rosa non è solo natura e paesaggio, ma anche località turistiche ricche di storia, cultura e arte. In quota o a valle, le località turistiche del nostro territorio offrono molteplici occasioni di svago e relax adatte a un pubblico trasversale. Dagli amanti di architettura ai buongustai alla ricerca delle migliori esperienze gastronomiche, il Monte Rosa non delude mai, merito delle numerose tradizioni che ancora oggi sopravvivono nonostante il passare del tempo. In questo articolo vedremo alcune fra le principali località che a nostro avviso meritano di essere viste almeno una volta, in estate ma anche in inverno. Partiamo con i due comuni principali dove fare base per un'esplorazione del Monte Rosa e delle sue meravigliose località turistiche da scoprire da soli o con gli amici e la famiglia.

1) ALAGNA E RIVA: LE PORTE PER ENTRARE NEL MONTE ROSA

Località Valsesia Monte Rosa: il paese di riva

I comuni di Alagna e Riva rappresentano a tutti gli effetti le porte d'ingresso per accedere al magico mondo del Monte Rosa. È infatti da queste due località che si penetra, provenendo dal versante italiano, al cuore del massiccio. In pochi minuti da Alagna e da Riva si raggiungono le vette innevate del Free Ride Paradise, e ancora prima gli impianti di risalita del Monterosaski. In estate il turista può godersi decine di sentieri e tracciati, o affrontare una delle tante gite fuori porta che lo attendono nei dintorni.

2) CAMPERTOGNO: IL BORGO ALPINO LUNGO IL FIUME SESIA

valsesia paese località Campertogno

La formula migliore per descrivere questo borgo è una sola: pace dei sensi. A Campertogno la tranquillità regna sovrana tutto l'anno, anche in altissima stagione. Ci troviamo a soli 12 km da Alagna, lungo il fiume Sesia, immersi in un borgo alpino ben conservato le cui origini risalgono a prima dell'anno mille. Vale la pena farci un salto anche solo per visitare la bellissima chiesa progettata da Filippo Juvarra, con museo d'arte sacra annesso, una delle tante opere che testimoniano il fermento creativo dei secoli passati.

3) MOLLIA: SITO ECOMUSEALE DEL MULINO-FUCINA

1 mollia

Inserito all'interno del circuito dell'Ecomuseo della Valsesia, il mulino-fucina della piccola località di Mollia è diventato l'emblema di un'epoca felice in cui uomo e ambiente convivevano in armonia. L'opificio è aperto come museo e ospita escursioni guidate organizzate dall'associazione Itinerantes, responsabile anche di altre iniziative sul territorio. In questo angolo di Alpi una mezza giornata all'insegna della conoscenza è doverosa, senza nulla togliere al piacere di una passeggiata al sole sugli splendidi terrazzi alluvionali.

4) PIODE: DAL CASEIFICIO VALSESIANO ALL'ALPE MEGGIANA

PIODE

Case antiche ed eleganti caratterizzate dalle tipiche coperture realizzate con lastre di pietra. Così si presenta Piode, il cui nome fa riferimento per l'appunto alle “piode” ricavate dalle vicine cave di scisto un tempo in attività. Si tratta in questo caso di una località turistica consigliata per un trekking in quanto circondata da alpeggi (di Meggiana, alpe Pizzo e Bo Valsesia), dai quali ammirare il panorama sulla valle e sul massiccio del Monte Rosa. Da segnalare inoltre il caseificio dove acquistare le tipiche tome di formaggio locali.

5) SCOPELLO: RINOMATA LOCALITA' TURISTICA DEL MONTE ROSA

SCOPELLO

Fin dagli anni '60 lo sviluppo di Scopello è andato di pari passo con il boom del turismo di massa, merito della posizione strategica tra le montagne delle Alpi Occidentali e le città maggiori della pianura. Oggi il paese conserva testimonianze importanti come la Chiesa Parrocchiale dedicata all'Assunta di origini cinquecentesche o le antiche Regie Fonderie dove venivano coniate le monete per casa Savoia e le palle di cannone per l'esercito di Napoleone. Da qui si accede inoltre agli impianti di risalita dell'Alpe di Mera, stazione sciistica molto apprezzata per la qualità e varietà delle piste.

6) RIMELLA: ISOLA FELICE ABBARBICATA ALLA MONTAGNA

La sesta località turistica che consigliamo di visitare si chiama Rimella, a circa un'ora e un quarto di strada da Alagna Valsesia. La particolarità di questo borgo si percepisce a occhio nudo osservando l'intrico di vie strette, costruzioni in pietra, sentieri ripidi e ordinati che collegano le tredici borgate. A dominare il piccolo agglomerato urbano è la chiesa seicentesca di San Michele, esempio di barocco valsesiano, con all'interno un affresco di Lorenzo Peracino. Interessante anche la parte di ecomuseo della Valsesia con esposizione etnografica incentrata sul rapporto tra popolazione e territorio nella casa Walser sede del centro studi e della biblioteca.

7) RASSA: L'ABITATO, I TORRENTI, LA SEGHERIA, LE ESCURSIONI

Altra località del Monte Rosa da tenere in considerazione per una gita fuori porta è Rassa, poco distante da Piode. L'abitato sorge alla confluenza dei torrenti Gronda e Sorba e si distingue per l'intreccio di viuzze, ponti e stradine su cui si affacciano le antiche case di legno e pietra, le botteghe, le stalle, la chiesa e le cappelle. Da non mancare una visita alla Segheria di Brasei, recuperata e valorizzata come ecomuseo del legno. Per chi ama camminare suggeriamo le escursioni per le valli di Gronda e le valli di Sorba, entrambe bagnate dagli omonimi torrenti.

8) RIMASCO E RIMA SAN GIUSEPPE: PIU' IN ALTO NON SI PUO'

A breve distanza l'uno dall'altro, Rimasco (più basso) e Rima (più alto) sono due località turistiche a circa 1.000 metri di quota, prerogativa che le porta a collocarsi fra i paesi del Monte Rosa con la maggiore altitudine. Rimasco e Rima offrono valide alternative di svago per quanto riguarda soprattutto le battute di pesca, gli impianti sciistici, la palestra di roccia “Guido Filisetti” e gli alpeggi della zona. Di particolare rilevanza anche la gipsoteca locale, luogo in cui sono collocate alcune delle statue di gesso di uno dei più importanti scultori dell'ottocento italiano: Pietro Della Vedova, nativo di Rima.

9) CARCOFORO: LA COLONIA WALSER “FIGLIA” DI ALAGNA

Premiato come Villaggio ideale dalla rivista Airone nel 1991, Carcoforo è una colonia Walser nata da un nucleo di famiglie che, nei secoli passati, da Alagna si spostò in questo terreno verdeggiante. La perfetta fusione fra natura e presenza umana viene tutt'oggi conservata e tutelata grazie anche al contributo di numerose aziende agricole a conduzione familiare che nel periodo estivo salgono con le loro mandrie fino agli alpeggi della val d'Egua.

10) LA COLMA E IL LAGO D'ORTA : IL FASCINO DELL'ACQUA

A un'ora e un quarto circa da Alagna Valsesia, la località di Colma, affacciata sulla sponda occidentale del Lago d'Orta, assicura infinite possibilità di relax in compagnia del partner o della famiglia. Un pic nic, una passeggiata, un giro in mountain bike, un tuffo nel lago, una visita alla celebre Isola di San Giulio con la mistica Basilica del IV° secolo... sono solo alcune delle attività da segnalare per una giornata diversa dal solito nelle vicinanze del Monte Rosa.

Crea la tua prossima vacanza e scegli cosa vuoi fare e quanto spendere!

 

L’inverno è arrivato e torna la voglia di cimentarsi con passeggiate invernali in montagna a stretto contatto con la natura. Una passione questa che ha finito per coinvolgere nel corso degli ultimi anni non solo gli appassionati di alta quota, ma anche chi – turisti, escursionisti, famiglie con bambini, ragazzi e ragazze in gita – desidera immergersi nei paesaggi alpini per qualche ora, senza per forza allenarsi o indossare racchette da neve. Il successo del turismo nelle località delle nostre montagne ha visto crescere il numero di sentieri e piste battute percorribili con gli scarponi, anche in compagnia dei più piccoli. Un trend in continuo aumento, complice la bellezza delle valli e dei panorami attraversati, senza contare la qualità dell'aria e del cibo quando ci si ferma in una baita accogliente per rifocillarsi. Insomma, un toccasana per tutti, dai giovani alle persone anziane, con tante possibilità per chi ha voglia di stare all'aperto. Vediamo allora in questo articolo 6 fra le passeggiate invernali più belle nelle Alpi Orientali e in particolare sui territori del Monte Rosa.

1) LE FRAZIONI ANTICHE: DOVE IL TEMPO SI E' CRISTALLIZZATO

Frazioni antiche

La prima passeggiata invernale che vogliamo proporre ai nostri lettori ha come destinazione le cosiddette frazioni antiche, ovvero i borghi costruiti dal popolo dei Walser nei pressi dell'attuale località di Alagna in Valsesia. Si tratta di un insieme di piccoli villaggi con poche decine di abitazioni costruite nella tipica e inconfondibile architettura Walser. Tappe salienti di questa passeggiata sono il forno della frazione Ponte, unico sopravvissuto al terribile incendio del 1819. Più avanti si incontra il museo Walser nella frazione Pedemonte, quindi il seicentesco oratorio di San Nicolao, e più avanti ancora, nella frazione di Ronco Superiore, un raro esempio di Stodal-bai, edificio rurale costruito su due piani con interposta intercapedine. Da ultimo, nelle frazioni San Nicolao e Uterio, compaiono altre due tappe importanti dell'ecomuseo: il forno frazionale e i mulini, datati fra il 1552 e il 1694. Tappe conclusive sono le frazioni di Merletti Inferiore Merletti Superiore, entrambe con alcuni edifici di interesse storico. Due ore circa di percorrenza per un tour facile, adatto anche ai bambini, attraverso un territorio che sembra fuori dal tempo.

Desideri maggiori informazioni? Leggi la scheda della passeggiata!

 

2) LE FRAZIONI ALTE: CARATTERISTICO VILLAGGIO DI MONTAGNA

Frazioni alte

Altra passeggiata invernale di circa due ore adatta a tutti, famiglie con bambini comprese, è quella che porta dal centro di Alagna all'abitato che sovrasta il paese, un nucleo di case noto come frazioni alte. Lontano anni luce dallo stereotipo del villaggio turistico dove sopravvive solo il folklore, questo agglomerato è ancora vivo e popolato, offrendo uno scorcio sugli usi e costumi dei residenti. Tante le frazioni attraversate durante la passeggiata: Montella, Goreto, Rusa (con case che risalgono addirittura al 1400) e ancora Piane, Dosso, Ecco e Bonda. Punto di appoggio la pittoresca Trattoria Fum Diss, baita ristorante aperta tutto l'anno che propone un ricco menu di piatti a km zero di stagione quali polenta concia, “tapulone” (spezzatino a base di carne di asino), miacci (sorte di piadine), dolci della casa e deliziosi liquori di montagna. Una ghiotta occasione per assaggiare l'autentica cucina delle Alpi e ricaricare le batterie prima di rimettersi in marcia.

In questa pagina i dettagli della passeggiata invernale alle frazioni alte

 

3) L'ALPE PILE E IL RIFUGIO PASTORE: IDEALE PER FAMIGLIE

Rifugio Pastore

Se cercate la passeggiata migliore in assoluto per le famiglie, vi consigliamo di visitare l'Alpe Pile e il Rifugio Pastore seguendo il sentiero n° 206 (ex 6). Punto di partenza è la Cappella di S. Antonio, a circa 4 km da Alagna: da qui parte una mulattiera che, dapprima pianeggiante, si trasforma poi in scalinata di circa 350 gradini, raggiungendo a quota 1.575 metri s.l.m. gli spettacolari prati dell'Alpe Pile. Si tratta non di un luogo qualsiasi, ma del belvedere forse più bello in assoluto sulle pareti del nobile Monte Rosa. Nelle brevi giornate invernali avrete l'opportunità di ammirare una volta a destinazione le cime innevate di questo massiccio e, con un binocolo o con il cannocchiale disponibile sul posto, potrete osservare il celebre Rifugio Capanna Regina Margherita, appollaiato a quota 4.554 metri di altezza sulle pareti di roccia nuda di Punta Gnifetti. Un record a tutti gli effetti, visto e considerato che questo rifugio vanta il titolo del “più alto in Europa” (e sì, si può visitare anche in inverno grazie ad apposite escursioni guidate!). Tornando con i piedi per terra, all'Alpe Pile troverete anche il Rifugio Pastore, ottimo ristoro per un pranzo, uno spuntino o un tè caldo.

Qui la passeggiata completa dell'Alpe Pile fino al Rifugio Pastore

 

4) LA VAL D'OTRO: UN TUFFO INDIETRO NEL TEMPO

Val D'Otro

La quarta passeggiata invernale vi riporterà indietro nel tempo, all'epoca in cui la vita di montagna era fatta di caccia, pastorizia e agricoltura naturale. Sei i piccoli borghi che si presentano lungo il sentiero 2013 (ex 3) della Val D'Otro: Follu, Scarpia, Ciucche, Weng, Felljerc e Dorf. Nomi antichi, rimasti uguali nonostante il trascorrere dei secoli. Il dislivello complessivo di questo trekking è di 580 metri circa, per un totale di 2 ore di cammino facile anche per chi non è allenato. Molte le case Walser che si possono fotografare lungo il percorso fino alla tappa del Rifugio Zar Senni. Questo edificio, aperto nel periodo natalizio dal 28 dicembre al 6 gennaio, rappresenta un punto di appoggio perfetto per escursioni e passeggiate nei dintorni. La permanenza è intima e confortevole in ragione delle sole due camere e degli appena sei posti letto disponibili. Da prenotare quindi con largo anticipo per chi vuole vivere l'esperienza di una vacanza silenziosa, nella cornice suggestiva di un paesaggio da cartolina che include il Corno Bianco (m. 3320) e i due piccoli ghiacciai, il nevaio di Puio e il ghiacciaio d’Otro.

Scopri subito i dettagli della passeggiata invernale in Val d'Otro

 

5) LA VALLE VOGNA: SENTIERO FACILE E BEN ATTREZZATO

Valle Vogna

Un altro sentiero facile e ben segnato per una passeggiata invernale poco impegnativa è quello della Valle Vogna, con punto di partenza Ca di Janzo a 1.354 metri s.l.m. In questo caso il segnavia è il n° 10 (ex 1), percorribile sia a piedi che in bicicletta. Parliamo di un territorio popolato fin dal quattordicesimo secolo: è proprio in Val Vogna che arrivarono i primi coloni dalla Francia attraverso l'antica strada che collega Riva Valdobbia con Gressoney. Oggi gli splendi borghi Walser animano la valle e testimoniano la presenza dell'uomo e del suo incessante operare. Degno di nota in questo senso è l’Ospizio Sottile, posto a 2.480 metri di quota, storico edificio voluto dal canonico Sottile per garantire l'asilo agli emigranti che attraversavano quel colle in tutti le stagioni... inverno compreso! Le moderne attrezzature dedicate all'escursionismo portano a dimenticare cosa voleva dire camminare con pelli e scarponi artigianali e una temperatura ben inferiori allo zero, possiamo quindi solo immaginare i terribili patimenti affrontati dai coraggiosi coloni oltre 600 anni fa. Una passeggiata, ai giorni nostri, rilassante (circa un'ora e mezzo), considerata facile e quindi adatta anche ai più piccoli.

Immergiti nella natura della Valle Voglia con questa passeggiata!

 

6) SENTIERO D'IN D'SHENINE: UNA PASSEGGIATA CLASSICA

D'In D'Shenine

Come immaginate la classica passeggiata invernale in montagna? Un sentiero scenografico, al cospetto di montagne imponenti, magari con un torrente in parte ghiacciato che forma strane geometrie? Bè, se la vostra idea somiglia a questa, preparatevi, perché il breve sentiero D'In D'Shenine (in lingua walser “ai luoghi belli”) non mancherà di soddisfare le vostre aspettative. Anche se in pieno inverno questo sentiero viene percorso dalla pista da fondo del comprensorio del Monte Rosa, nulla vieta di passeggiare e rilassarsi all'aria aperta fino al punto di arrivo, Sesietta di Riva Valdobbia (3 km di cammino circa). Strada facendo incontrerete la frazione Balma e più oltre le soleggiate frazioni di Piana Fuseria e Gabbio, circondate da campi e frutteti. Da segnalare, lungo la sponda del fiume Sesia, il percorso fitness che si sviluppa all'interno del bosco antico di Gabbio. Il sentiero D'In D'Shenine è la passeggiata invernale di benvenuto che consigliamo ai nuovi arrivati: un modo per sgranchirsi le gambe e iniziare a conoscere il territorio di Alagna a ritmo lento, dimenticandosi di rumori, confusione e stress cittadino.

Leggi i dettagli del sentiero D'In D'Shenine e goditi la passeggiata!

 

Lo snowboard fuoripista, o semplicemente il freeride snowboard, è una pratica ormai nota e seguita anche dal grande pubblico. Sono sempre di più gli appassionati che si lanciano in una discesa di snowboard in fuoripista a tutta velocità, complice l'evoluzione delle tavole e dell'abbigliamento, preziosi alleati per scivolare sulla neve fresca all'insegna del divertimento e del comfort. In Italia e all'estero gli spot che si prestano a questo tipo di attività sono moltissimi. Basti pensare a paesi come il Canada, gli Stati Uniti, l'Islanda, la Norvegia, ma anche l'Italia, con le sue Alpi e le numerose location dove scendere sulla polvere bianca. Proprio l'Italia è considerata da più parti la capitale europea del freeride, un posto da sogno per gli amanti dello sci e dello snowboard. Qui si ha la possibilità di cimentarsi quasi tutto l'anno con una disciplina che richiede qualità tecniche e abilità, ma che può essere padroneggiata da chiunque con un minimo di allenamento ed esperienza. Vediamo innanzitutto percorsi e montagne migliori per il freeride con lo snowboard, e poi passiamo a qualche consiglio relativo alla sicurezza.

Fuoripista in snowboard

ALAGNA VALSESIA E MONTE ROSA: IL PARADISO DEL FREERIDE

Mai sentito parlare di paradiso del freeride? Se la risposta è no, buon per voi, perché state per scoprire una delle destinazioni più belle in assoluto per lo snowboard e lo sci fuoripista: il Monte Rosa. Qui, nel comune di Alagna Valsesia sul versante italiano delle Alpi Orientali, insistono alcuni pendii a dir poco emozionanti. Chilometri e chilometri di itinerari immacolati fra canaloni, canyon, ghiacciai, valloni e altro ancora. Il punto di forza, oltre alla spettacolarità del paesaggio, è la facilità di accesso ai punti di partenza. Per arrivare in quota e raggiungere la maggior parte di questi spot basta infatti utilizzare gli impianti di risalita del Monterosa Ski, ad esempio verso Passo dei Salati (2980 metri di quota) o, ancora più su, verso il meraviglioso ghiacciaio di Indren (3375 metri). Una volta scesi dalla funivia, zaino e snowboard in spalla, non bisogna fare altro che proseguire in direzione del fuoripista preferito. Qualche idea? Dai un occhio alla pagina del fuoripista e alla cartina che abbiamo preparato!

Monterosaski

HELISKI FREERIDE IN SNOWBOARD? SCOPRILO AD ALAGNA

Fin qui le informazioni di base per organizzare un'escursione in autonomia. Bisogna ricordare però che il Monte Rosa e le Alpi Orientali in generale vantano spazi immensi, con posti difficili se non impossibili da raggiungere a piedi. In questi casi l'alternativa si chiama Heliski Freeride, soluzione fantastica per godersi i fuoripista più selvaggi grazie al supporto di un elicottero da cinque posti. Il tutto viene gestito nel pieno rispetto della natura e dell'ecosistema alpino: sul Monte Rosa, ad Alagna Valsesia, sono ammessi solo dieci voli al giorno in otto diverse piazzole di atterraggio. I gruppi sono formati da massimo quattro snowboarder e una guida, per cui se dovessero esserci più persone sarà necessario prenotare due o tre elicotteri. Nulla vieta di vivere questa esperienza di pura adrenalina anche in coppia, va da sé che il costo del volo in elicottero e della guida si abbassa in base al numero di partecipanti. Ecco un listino indicativo per valutare le tariffe:

Quota individuale 1 volo 2 voli
2 sciatori 470 euro a testa 780 euro a testa
3 sciatori 310 euro a testa 520 euro a testa
4 sciatori 240 euro a testa 390 euro a testa

Freeride con elicottero

RISCHI E PERICOLI: ALCUNI CONSIGLI PER UN FREERIDE SICURO

Come lo scialpinismo, così il freeride con lo snowboard o gli sci espone a rischi e pericoli significativi in ogni stagione dell'anno, anche quando le condizioni meteo sono perfette. Non bisogna pensare solo alle valanghe, ma anche alla presenza di crepacci, lastroni di ghiaccio, salti e ostacoli vari. Rompersi una gamba o fratturarsi un braccio in posti più o meno isolati può avere conseguenze drammatiche per se stessi ma anche per i compagni di comitiva. È bene quindi essere consapevoli dei propri limiti, procurandosi il corredo di accessori indispensabili in caso di emergenza. Di fondamentale importanza è il kit per il freeride composto da ARVA, pala e sonda. La prima, acronimo di Apparecchio di Ricerca in Valanga, è un apparecchio elettronico, ovvero una ricetrasmittente di segnale a corto raggio, il cui funzionamento consente una più facile individuazione in caso di seppellimento da neve (non necessariamente valanga, per quanto questo fenomeno rappresenti il pericolo maggiore durante un fuoripista).

Sonda e pala sono invece strumenti manuali utili per agevolare le operazioni di ricerca (la sonda) e scavo (la pala). A questo bisogna poi aggiungere una serie di raccomandazioni scontate, ma troppo spesso sottovalutate. Dal controllo approfondito dell'attrezzatura alle provviste da mettere nello zaino, inclusi snack energetici e sali minerali, da una seduta i due preliminari di palestra o fitness all'ambientamento di qualche giorno in alta quota. Le nostre guide UIAGM (Union Internationale des Associations de Guides de Montagnes) sono i referenti perfetti, perché abilitati a questo genere di escursioni in freeride e perché in grado di fornire supporto prima, durante e dopo la discesa. Se anche tu vuoi provare l'ebrezza di un autentico fuoripista in snowboard, o se desideri regalare questa avventura a un amico o al partner, non devi fare altro che scegliere fra una delle opzioni disponibili con i pacchetti neve e contattare i nostri uffici per tempo. Goditi la neve fresca, al resto pensiamo noi!

Scopri le opportunità di freeride e tutte le attività invernali di Alagna!

 
Ridestore Magazine: Top 25 Località Segrete Per Sci Fuoripista In Europa

Ogni inverno le Alpi attirano da tutto il mondo sportivi e turisti in cerca di relax, adrenalina e svago. Le attività invernali da praticare sulle Alpi Orientali sono tantissime e possono coinvolgere grandi e piccoli in egual misura. Il Monte Rosa è le montagne di Alagna rientrano fra le mete preferite per un inverno sulle Alpi: l'offerta turistica è quantomai ricca e diversificata, sia per chi ama lo sci, sia per chi non ha alcun interesse verso questa disciplina ma desidera trascorrere il proprio tempo in alta quota, lontano dal caos delle grandi città. Una sola settimana di vacanza vissuta al ritmo lento della montagna è tutto ciò che serve per ritemprare lo spirito, il corpo e la mente. Vediamo allora in questo articolo le 9 attività invernali da fare sulle Alpi in compagnia degli amici, con la famiglia o anche da soli!

1) MONTEROSA SKI: 180 KM DI PISTE E 45 IMPIANTI DI RISALITA

monterosaski

Conosciuto come uno dei comprensori sciistici più grandi e organizzati delle Alpi, il Monterosa Ski assicura fantastiche giornate di sport e attività all'aria aperta per tutti, dai neofiti agli atleti con una certa esperienza nelle gambe. Con i suoi 180 km di piste e i 45 impianti di risalita, il Monterosa Ski è senza dubbia una delle attrazioni principali delle Alpi Occidentali, merito anche delle altezze vertiginose raggiunte dalle piste, garanzia di una qualità della neve per buona parte dell'inverno.

2) LO SCI FUORIPISTA NEL PARADISO DEL FREERIDE

Fuoripista

C'è chi scia sulle piste e chi preferisce... il fuoripista! Non è certo un caso se Alagna Valsesia e il Monte Rosa vengono chiamati dai veri appassionati con il loro secondo nome di freeride paradise. La “polvere rosa” qui è una religione che conta un esercito di fedeli. Percorsi come il Vallone d'Oden, La Balma o il Canyon di Zube regalano emozioni difficili da descrivere. Attenzione come sempre ai pericoli: ogni uscita va pianificata con l'aiuto di guide di montagna qualificate, le sole in grado di fornire il supporto necessario a quanti vogliono godersi la discesa in sicurezza.

3) SCIALPINISMO SUL MONTEROSA IN PIEMONTE E VALLE D'AOSTA

scialpinismo Monte Rosa

Pelli di foca, sci con attacchi e talloniere, pala sonda e Artva: lo scialpinismo è un'altra delle attività invernali da non perdere per chi si trova sulle Alpi in Piemonte e Valle D'Aosta. Le tre valli che insistono sul nostro territorio, grazie alla presenza di seggiovie, ovovie e funivie moderne, diventano il palcoscenico ideale per avventure di scialpinismo al cardiopalma. Bastano pochi minuti di marcia dalle piste battute per raggiungere gli spot da cui partire. E se non sapete dove cominciare, ricordate che è possibile organizzare uscite di gruppo con guide UIAGM.

4) HELISKI: DIVERTIMENTO ALLO STATO PURO

Freeride con elicottero

Il fuoripista classico e lo scialpinismo più estremo non vi bastano? Allora dovete provare l'heliski, ultima frontiere per i puristi del freeride. Gli elicotteri che volano sulle Alpi trasportano gli sciatori e gli snowboarder nei punti altrimenti inaccessibili: canaloni e vallate di neve freschissima nei quali immergersi con tutte le proprie energie. Ma senza eccessi: i voli sono limitati e fortemente regolati nel rispetto di animali selvatici, territorio, flora e ovviamente della montagne Condizioni meteo e neve permettendo, un'attività praticabile fino a tarda primavera, ottima per coppie di amici, fidanzati o comitive anche numerose suddivise in gruppi da quattro persone per elicottero.

5) SPA E CENTRI BENESSERE: UN TOCCASANO PER TUTTI

Mirtillo Rosa Spa

Fin qui abbiamo visto le attività invernali che hanno per protagonista gli sci o lo snowboard. Altrettante sono le cose da fare sulle Alpi che esulano da questi sport. Ad esempio crogiolarsi nell'acqua calda e nei vapori delle SPA e dei centri benessere osservando lo spettacolo della neve che scende copiosa. Nel solo comune di Alagna – Valsesia esistono cinque strutture dedicate al benessere e all'idroterapia: al prezzo di un biglietto di ingresso vi aspettano sauna finlandese, bagno turco, docce emozionali, vasca e coccole a volontà!

6) LA PISTA DI PATTINAGGIO DI ALAGNA (TUTTI I WEEK END)

Pista pattinaggio Alagna

In inverno fino a metà febbraio è attiva la pista di pattinaggio di Alagna, valida alternativa per adulti e bambini che vogliono sgranchirsi le gambe senza per forza affrontare la neve e salire in quota. Pattinare sulle Alpi o darsi all'hockey su ghiaccio è qualcosa di magico, una piccola e fugace distrazione adatta a ogni età, facilitata dalla presenza di un vasto assortimento di scarponi a noleggio sul posto.

7) SNOW YOGA PER SCIOGLIERE I MUSCOLI E RIDURRE LO STRESS

Snow Yoga

Distendere i muscoli, ammirare il paesaggio, migliorare la respirazione, rilassare la mente... per queste e per altre esigenze lo snow yoga è la risposta! Come suggerisce il nome, si tratta di praticare la meditazione in spazi innevati, da semplici pianori a giardini pubblici. In compagnia di maestri esperti, i partecipanti avranno la possibilità di cimentarsi con sedute di yoga in abbigliamento adeguato, riempiendo i polmoni con l'aria pulita delle nostre montagne.

8) PASSEGGIATE INVERNALI CON LE CIASPOLE O GLI SCARPONI

cispolata in valsesia

Quando si decide di calzare gli scarponi e le ciaspole per una passeggiata nei boschi, si potrebbe rimanere sconcertati dal numero di sentieri battuti (e non) presenti sulle Alpi. Lunghi o brevi, in salita o in piano, adatti a chiunque o di livello tecnico elevato, gli itinerari e i tracciati da fare con la neve sono davvero tanti. Alcuni spunti vengono approfonditi nella sezione Passeggiate invernali del nostro sito, altri si potranno conoscere più nel dettaglio utilizzando cartine e libri illustrati o partecipando a una delle uscite di gruppo che vengono organizzate durante la stagione invernale, sia di giorno sia nell'affascinante versione notturna.

Siamo pronti per accoglierti sulle Alpi: contattaci per maggiori info!

 

Per chiunque lo desidera e facile realizzare un sogno: dormire ad Alagna Valsesia, ultima località del Monte Rosa sul versante italiano prima del confine con la Svizzera! Un posto magico sia in estate che in inverno, dove la vita scorre ancora lenta come una volta e dove la vacanza ha un gusto speciale tutto l'anno. Da soli, in coppia, con i figli o gli amici, la località di Alagna – Valsesia regala emozioni uniche, soprattutto per chi ama lo sport e lo sci in particolare. In questo piccolo ma ben fornito comune del Piemonte non mancano i servizi, i negozi e tanto meno gli alloggi: sono decine le strutture dove pernottare per un week end, una settimana o perché no, per l'intera stagione. In questa guida aggiornata vogliamo segnalare ai lettori del nostro blog i posti più interessanti dove dormire ad Alagna – Valsesia, anche in base alle proprie necessità e preferenze di viaggio. Date un'occhiata a quanto viene offerto attraverso il portale e tenete sotto controllo le offerte: se poi vi piace l'idea, utilizzate questo semplice strumento gratuito per creare la vostra vacanza!

DORMIRE NEGLI ALBERGHI DI ALAGNA - VALSESIA

Hotel Montagna di Luce

Confortevoli, moderni, spaziosi con recensioni dal 9 in su: sono gli alberghi disseminati sul territorio di Alagna – Valsesia, protagonisti di un turismo esclusivo all'insegna delle coccole e del relax. Hotel Cristallo, Montana di Luce, Mirtillo Rosso e tanti altri... Dormire in uno di questi hotel significa vivere un soggiorno da favola senza preoccuparsi di nulla: dall'accoglienza alla colazione, dal pranzo ai servizi, dalla cena al transfer, ogni esigenza viene soddisfatta grazie al lavoro di veri professionisti qualificati. Gli ospiti avranno così tutto il tempo libero per divertirsi, riposare e scoprire i dintorni, trascorrendo giornate indimenticabili fra le piste da sci del Monte Rosa, i magici percorsi dedicati al trekking e alla mountain bike, le pareti da arrampicata, i poetici borghi Walser... e tanto altro ancora!

Prenota il tuo soggiorno in uno degli Hotel e Alberghi di Alagna!

DORMIRE NEGLI APPARTAMENTI DI ALAGNA - VALSESIA

Appartamenti Casa Smitt

A differenza di Hotel & Alberghi, gli appartamenti di Alagna – Valsesia offrono la possibilità non soltanto di dormire, ma anche di preparare in autonomia la colazione, il pranzo o la cena, senza per questo rinunciare al piacere di un pranzo in uno dei tanti rifugi in alta quota di Alagna o nei ristoranti della zona. La presenza di alcuni alimentari nel centro del paese consente di fare la spesa in ogni stagione, acquistando prodotti per la gran parte locali di ottima qualità: uova e latte fresco, marmellate, vino, pane appena sfornato la mattina e mille altre delizie per allietare il palato. Dalla Baita Walser Reale agli Appartamenti di Casa Smitt, dal Villaggio Baite rosa, agli appartamemti Mirtillo Blu, dormire negli appartamenti di Alagna – Valsesia è un'esperienza indimenticabile per chiunque e garantita dal consorzio Valsesia Monterosa che ti protegge dalle truffe degli affitti fai da te: approfittane!

Prenota il tuo soggiorno in uno degli appartamenti di Alagna!

DORMIRE NEI B&B DI ALAGNA - VALSESIA

B&B Prato della Croce

Terza opzione per chi desidera dormire ad Alagna – Valsesia è quella di rivolgersi ai tanti B&B e Agriturismo sparsi nei dintorni. Se ne trovano sia nel centro del paese, sia a quote più elevate, sia nelle frazioni dei comuni limitrofi, ad esempio Failungo o Scopa, lungo la stessa strada che porta ad Alagna – Valsesia. Si tratta di una soluzione pratica a metà strada fra un appartamento e un albergo, ideale per chi esce presto la mattina dopo una colazione abbondante e rientra la sera. Ma dormire in B&B è anche un modo sicuro e diretto per conoscere la gente del posto: i titolari o le titolari sono persone che vivono e lavorano da generazioni ad Alagna – Valsesia, veri punti di riferimento delle vallate. E infatti molti di loro vestono anche i panni di guide escursionistiche o guide alpine, accompagnando i turisti nei sentieri e sulle cime più belle del Monte Rosa. In alcuni B&B vengono inoltre noleggiate robuste mountain bike con le quali esplorare gli splendidi scenari delle nostre terre sulle due ruote.

Prenota subito il tuo soggiorno in uno dei B&B di Alagna!

DORMIRE NEI RESIDENCE DI ALAGNA - VALSESIA

Residence Baita Walser Reale

I residence di Alagna accolgono gli ospiti in distinti appartamenti con i servizi centralizzati, nelle formule monolocale, bilocale e trilocale. Alcuni, come il residence Casa dei Fiori, sono strutture ricavate dalle antiche e maestose case Walser, altri, come il Residence Orma, si trovano in edifici di più recente costruzione che mantengono intatta l'atmosfera rustica della montagna. In entrambi i casi la vicinanza con le piste da sci e la bellezza del paesaggio circostante assicurano una permanenza all'insegna del comfort e del divertimento. Dormire nei residence di Alagna – Valsesia rappresenta senza dubbio una valida alternativa al classico appartamento indipendente, alla stanza in hotel o alla camera in B&B, con tutte le garanzie del caso e con la certezza di passare una vacanza immersi in uno scenario alpino che riempie il cuore e la mente. Non pensarci due volte: gli appartamenti sono limitati e se prenoti prima puoi approfittare di fantastiche promozioni!

Prenota subito il tuo soggiorno in uno dei residence di Alagna!

DORMIRE NEI RIFUGI CAMPEGGI DI ALAGNA - VALSESIA

Campeggio Alagna

Se siete in cerca dell'avventura, forse quello che fa per voi sono i rifugi disseminati sulle montagne che circondano Alagna. Sistemazioni più spartane, isolate, suggestive, indicate per chi vuole entrare in contatto con ambienti alpini lontani dai luoghi più affollati. Come abbiamo scritto nell'articolo Dormire in Alta Quota: 10 rifugi da sogno, la scelta è davvero ampia sia come assortimento, sia come posizione, sia come tariffe. Se poi si possiede un camper, una roulotte, una tenda, o se si vuole provare l'ebrezza di dormire in una casetta di legno attrezzata sotto le stelle, allora il Campeggio di Alagna è quanto di meglio si possa avere. Aperto sia in estate che in inverno, il camping Alagna dispone di 80 piazzole e numerose casette con opzione B&B (colazione inclusa). Un vero must per camperisti e viaggiatori on the road che amano stare all'aria aperta e condividere gli spazi con persone provenienti da tutto il mondo!

Prenota subito il tuo soggiorno in uno dei rifugi di Alagna!

Il sogno di dormire in alta quota accomuna da sempre una folta schiera di viaggiatori. Dall'alpinista esperto alle giovani coppie di amanti del trekking, il desiderio di addormentarsi a quote record e risvegliarsi circondati da paesaggi maestosi ha portato nel corso degli anni allo sviluppo di una forma di turismo molto apprezzata. Oggi dormire in alta quota è una possibilità offerta da moltissime strutture, sia in estate sia in misura inferiore anche in inverno. Le Alpi Occidentali, in particolare, offrono svariate location ad altitudini più o meno elevate, in zone remote o nelle vicinanze di località facili da raggiungere anche in auto. Fra tutte spicca il rifugio più alto d'Europa, la Capanna Margherita, che a dispetto del nome si presenta come un alloggio confortevole e organizzato, con una capienza fino a 70 posti letto e una sala adibita a bar e ristorante. Ma non anticipiamo nulla: in questo articolo abbiamo elencato, in ordine di altezza sul livello del mare, i 10 rifugi del Monte Rosa dove dormire in alta quota senza per forza essere abili scalatori. Buona consultazione e... buon riposo una volta arrivati in cima!

1) CAPANNA REGINA MARGHERITA A QUOTA 4450 METRI

Il più alto tra i rifugi del Monte Rosa e, ad oggi, di tutta Europa. Capanna Regina Margherita è sinonimo di avventura e ambiente: appollaiata sulla Punta Gnifetti, questa opera ambiziosa dell'ingegno umano propone differenti formule di pernottamento per dormire in alta quota, dalla mezza pensione al B&B. L'unico modo per raggiungerla è salendo a piedi, consigliato l'accompagnamento di guide di montagna UIAGM. A questo link maggiori informazioni sulla Capanna Regina Margherita.

 

 

2) RIFUGIO CAPANNA GNIFETTI A QUOTA 3647 METRI

Rifugio GnifettiCamere riscaldate, docce gratuite, macchina per asciugare gli scarponi e i vestiti... nonostante l'altitudine, il rifugio Capanna Gnifetti dispone di tutti i comfort essenziali per dormire in alta quota durante il periodo estivo (in inverno rimane aperto un solo locale). I posti complessivi sono 177, suddivisi tra camerette da 4/6 letti a castello e camerone da 12 posti. Per chi affronta la salita alla Capanna Margherita, la struttura rappresenta un punto di appoggio strategico dove passare la notte.

 

3) RIFUGIO MANTOVA A QUOTA 3498 METRI

Rifugio MantovaRistrutturato nel 2007, il rifugio Mantova sorge sorge sul ghiacciaio del Garstelet, in località Garstelt. Il panorama stupendo a quasi 3.500 metri di quota si può abbracciare con una sola occhiata attraverso le finestre della sala ristorante: lo sguardo spazia su tutto il Monte Rosa e sulla catena alpina fino al Monte Bianco e al Gran Paradiso. I 100 posti letto sono suddivisi tra camere da tre, quattro e sette posti, a cui si aggiunge la camerata da 30 posti.

 

 

4) RIFUGIO OSPIZIO SOTTILE A QUOTA 2480 METRI

rifugio ospizio sottileQuesto rifugio deve il suo nome alla funzione svolta nei secoli passati: fu il canonico Nicolao Sottile, nel 1823, a convertire la struttura in ospizio per dare ospitalità ai viandanti che transitavano lungo questa importante via di accesso. Sottoposto a importanti ristrutturazioni, il Rifugio Ospizio Sottile svolge oggi la propria attività alberghiera e ristorativa in quello stesso valico fra Piemonte e Valle d'Aosta, offrendo 4 confortevoli camere e una camerata da 9 posti, a cui si aggiungono i servizi igienici con 2 docce e la sala ristorante dove gustare piatti della tradizione alpina.

5) RIFUGIO FERIOLI A QUOTA 2264 METRI

rifugi ferioliPunto di appoggio per la salita alla cresta Nord del Tagliaferro, il Rifugio Ferioli si pone a metà strada fra i rifugi più estremi e i normali rifugi presso le piste da sci. La baita in pietra e legno, poggiata sulla morena sotto il Colle Mud, si contraddistingue per lo splendido terrazzo aperto sulla Valle e assicura una vista memorabile sulla cittadina di Alagna. Si raggiunge in circa 2 ore e 30 di cammino lungo il sentiero n° 8 dalla frazione San Nicolao di Alagna. La capienza è di 24 posti letto.

 

 

6) RIFUGIO BARBA FERRERO A QUOTA 2247 METRI

RIfugio BarbaferreroVero e proprio nido d'aquila abbarbicato sul salto di roccia che sostiene l’imponente morena laterale del ghiacciaio Sesia-Locce, il rifugio Barba Ferrero, a quota 2.247 metri sul livello del mare, venne inaugurato nel 1996 con il contributo della famiglia Barba e della famiglia Ferrero (da cui il nome). Oggi conta 12 posti letto (4 nel locale invernale) da prenotare con mezza pensione o B&B per provare l'ebrezza di dormire in uno scenario suggestivo con la famiglia, da soli o in compagnia degli amici.

 

7) RIFUGIO CARESTIA A QUOTA 2201 METRI

rifugio carestiaIl nome non deve spaventare: Carestia è in realtà il cognome del botanico alpinista Antonio Carestia a cui è dedicato il rifugio. La costruzione odierna ha sostituito il precedente edificio nel 1995: da allora i 30 posti letto del rifugio Carestia offrono agli appassionati di montagna un riposo sicuro in occasione di passeggiate ed escursioni ad alta quota. L'atmosfera antica di questo angolo della Valle Vogna riporta il visitatore a un'epoca passata di tradizioni, sacrifici, quiete e solidarietà reciproca.

 

8) RIFUGIO GRANDE HALTE A QUOTA 1945 METRI

riugio grande Halte valle dell'OlenCamere in legno con bagni al piano, sauna (in inverno), docce calde, ma soprattutto una cucina di alta qualità, segnalata fra gli altri dalle prestigiose guide Gambero Rosso e Le strade del Gusto. Sono le cifre distintive del rifugio Grande Halte, crocevia di trekker e sciatori da ogni parte del mondo, chi per affrontare la salita al Col d'Olen e chi per godersi le discese del Monterosaski con lo snowboard o gli sci. Volendo si arriva anche in funivia fino alla stazione di Pianalunga per poi coprire i 500 metri che portano al rifugio (adatto quindi anche a bambini molto piccoli e genitori con passeggino).

9) BAITA SOCIALE ALPE CAMPO A QUOTA 1923 METRI

alpe CampoIl nono rifugio dove dormire in alta quota si chiama Baita sociale Alpe Campo ed è situato a 1923 metri sul livello del mare. Si arriva con facilità dalla fraziono Ronco di Alagna, in 2 ore di cammino percorrendo il sentiero n° 209 (ex n° 9). Da qui è possibile proseguire lungo svariati tracciati per raggiungere alcune fra le località più belle del Monte Rosa, dalla Bocchetta della Moanda a metri 2422 all'Alpe Sattal a metri 2007.

 

 

10) RIFUGIO CRESPI CALDERINI A QUOTA 1836 METRI

rifugio crespicalderiniL'ultimo rifugio di questo elenco si chiama Crespi Calderini in onore di Anna Calderini, alpinista di inizio '900. Situato nella spettacolare piana dell'Alpe Bors, dispone di soli 4 posti letto e di una piccola sala da pranzo. All'esterno una terrazza coperta allieta la permanenza quando piove. Si arriva in circa 1 ora di cammino passando per il Rifugio Pastore. Una meta emozionante per chiunque voglia esplorare le Alpi Occidentali e dormire in alta quota fra prati verdi, cascate, rocce e laghi di acqua cristallina.

 

 

 

 

Ad Alagna Valsesia il freeride con elicottero, ovvero eliski, assicura emozioni indimenticabili e ricordi fantastici. La giornata di freeride con elicottero inizia presto la mattina: si fa una ricca colazione, si carica l'attrezzatura e si vola verso le cime innevate, da soli o in compagnia degli amici. Le valli in quota che gravitano sul territorio di Alagna, sommerse di neve anche in primavera, offrono numerose location dove scivolare sulla neve, sia con gli sci sia con lo snowboard. Il freeride qui è sempre un'avventura, ma non per questo bisogna pensare che non ci siano regole, anzi: i voli e l'attività di heliski vengono gestiti da un rigido codice disciplinare, per garantire adeguati standard di sicurezza e non deturpare l'ecosistema delicato della montagna. Noi che in queste valli ci viviamo e lavoriamo, siamo i primi a desiderare che l'ambiente rimanga intatto. Come si concilia questa esigenza con la pratica del freeride in elicottero? Scopriamolo!

LA FILOSOFIA DEL FREERIDE CON ELICOTTERE SECONDO NOI

Esistono posti nel mondo dove il freeride con elicottero non sottostà ad alcuna regola, con ovvie conseguenze negative sul lungo periodo. Qui ad Alagna è diverso perché di mezzo ci siamo tutti: voi turisti, noi abitanti delle valli e non da ultimo gli animali che popolano questi spazi meravigliosi. Ma quali precauzioni seguiamo per non causare danni e incidenti? Innanzitutto, le uscite vengono effettuate solo e soltanto in condizioni meteo perfette, con il consenso del pilota e delle guide alpine UIAGM che accompagnano obbligatoriamente gli sciatori. Si attende che la visibilità, la neve e gli altri fattori in gioco siano ottimali, altrimenti si rimanda. Considerato inoltre che ci troviamo all'interno del Parco Naturale Alta Valsesia, limitiamo il numero di voli a 10 massimo al giorno per non più di 8 giorni al mese. In posti a caso? Assolutamente no!

freeride con elicottero

Gli elicotteri per il freeride sono autorizzati all'atterraggio nelle aree stabilite, ovvero in 8 differenti piazzole dove non sussiste il pericolo di arrecare disturbo agli animali o rovinare il terreno. Le pernici bianche, le aquile, gli stambecchi e le faine che abitano in questi monti devono continuare a riprodursi in pace e considerare l'uomo non come un nemico ma come una presenza abituale, che non causa alcuna minaccia. Anche per quanto riguarda le dimensioni, i nostri elicotteri modello habbo sono compatti e trasportano al massimo 4 persone oltre al pilota e alla guida. Ciò significa che se ci sono gruppi numerosi, questi verranno divisi in due location differenti o affronteranno la discesa in momenti distinti. Una condotta del genere ci permette di coniugare la domanda turistica con il rispetto della montagna e dei suoi paesaggi mozzafiato.

SOLUZIONI E TARIFFE DEL FREERIDE CON ELICOTTERO

Molti pensano che il freeride con elicottero sia uno sport per pochi eletti: troppo costoso per una persona “normale”. Non è così: il ventaglio di tariffe spazia da un estremo all'altro, in base alle esigenze di ciascuno. Ci sono sciatori che vogliono godersi la discesa in solitaria e allora pagheranno la cifra più alta, ma ci sono anche gruppi di amici che riempiono l'elicottero e dividono quindi la tariffa in quattro partecipanti. Se poi si prenotano più giorni, si ha modo di ammortizzare i costi di spostamento e di pernottamento, con ulteriori margini di risparmio. Qualche esempio? La giornata di freeride singola per uno sciatore viene a costare 990 euro tutto compreso (volo, guida, kit sicurezza), mentre la stessa giornata in quattro costa solo 260 euro (meno di un terzo!). Ma quando arriva il momento dell'heliski? Il periodo va di prassi dal 6 gennaio al 15 aprile, ma consigliamo sempre di chiamarci per informazioni aggiornate sull'apertura e chiusura della stagione. Siamo sicuri che il freeride conquisterà anche te: prenota subito e goditi la neve fresca!

Scopri i pacchetti heliski di 1 giorno, 1 week end o 1 settimana!

 

 

L'estate ha cominciato a soffiare il suo vento caldo anche nella nostra valle: mentre sulle vette del Monte Rosa si può ancora assaporare il gusto della neve, a quote più basse i prati sono tornati verdi, offrendo molteplici occasioni di relax e divertimento a chi ama lo sport e la vacanza attiva. Tantissime le cose da fare e da vedere una volta arrivati. Praticamente infiniti sono i percorsi di trekking e le passeggiate , molte all'interno del Parco Naturale Alta Val Sesia . Dai piccoli trekking (Valle Vogna, Alpe Zube, Bivacco Ravelli ecc) ai trekking di più giorni come il GTA (Grande Traversata delle Alpi) e la Via Alpina, che passa proprio nelle nostre valli. Un consiglio per gli appassionati è quello di scaricare la mappa alla pagina dedicata ai sentieri : basta inserire il proprio nome e l'indirizzo di posta elettronica per riceverla con un clic! L'estate è anche la stagione giusta per le arrampicate: ne abbiamo parlato nell'articolo 3 pareti perfette dove arrampicare in estate , in cui sono elencati gli spot migliori per vivere l'emozione della salita in verticale. Leggilo adesso!

Altrettanto praticata è la pesca sportiva  e in particolare la celebre “mosca valsesiana”, una vera arte conosciuta anche oltre i confini nazionali. Per una panoramica delle rivendite dei permessi di pesca e delle zone a regolamentazione speciale rimandiamo alla mappa in PDF scaricabile gratis al link Dove e come pescare in Valsesia . Il fiume Sesia è anche una meta ambita dagli amanti degli sport d'acqua viva. Le sue fredde e incontaminate acque offrono diverse possibilità di svago: oltre al classico rafting di gruppo  accompagnati da una guida abilitata, segnaliamo a titolo di esempio la canoa , l'hydrospeed  e il canyoning , da provare almeno una volta nella vita per godersi una sana dose di adrenalina in totale sicurezza. Per chi cerca qualcosa di più tranquillo, adatto anche a bambini piccoli, vale la pena considerare le tante gite fuori porta , vedi il Mulino di Mollia , i borghi di Rimasco e Rima San Giuseppe  o il più distante Lago d'Orta , inserito in una cornice paesaggistica di straordinario fascino.

Tuffati nell'estate di Alagna e organizza per tempo le tue attività preferite!

LA CAPANNA REGINA MARGHERITA: ALPINISMO ALLO STATO PURO

Capanna Regina Margherita

Una menzione d'onore tra le attrattive di Alagna spetta alla Capanna Regina Margherita , che con i suoi 4.454 metri di altezza si conferma come il rifugio più alto d'Europa. Un primato non da poco, sinonimo di avventura e alpinismo vero. Molti sono gli alpinisti che si sono fermati per una o più notti in questo posto incredibile: a loro si aggiunge la schiera di turisti che hanno avuto il piacere e la fortuna di salire lassù in alto. Un'esperienza intensa e appagante, che mette alla prova il fisico e la mente, regalando emozioni difficili da dimenticare. Anche qui i pacchetti sono diversi a seconda del numero di giorni: per una presentazione delle soluzioni a disposizione questa estate rimandiamo all'articolo aggiornato Capanna Margherita: ancora neve, ancora avventura , o direttamente alla pagina dedicata ai pacchetti vacanza e alle escursioni oltre i 4.000 .

PROMOZIONE “MONTAGNA GRATIS”: DIVERTIMENTO A COSTO ZERO

Rafting in Valsesia

Da quest'anno il Consorzio Turistico Valsesia Monterosa ha deciso di offrire ai visitare un incentivo in più. Per il periodo estivo dal 1 giugno al 23 luglio e dal 4 al 30 settembre è attiva la promozione Montagna Gratis ad Alagna , un sistema di crediti riservato agli ospiti di una delle strutture aderenti. Il sistema è davvero semplice: chiunque sceglierà di soggiornare in uno degli hotel partner riceverà 6 crediti per 4 notti e 12 crediti per 7 notti. Per soggiorni in appartamento o B&B si riceveranno invece 4 crediti per 4 notti oppure 8 crediti per 7 notti! Ma a cosa servono i crediti? Presto detto: in base al numero di crediti si avrà la possibilità di acquistare una delle seguenti esperienze o servizi:

Insomma, una ghiotta occasione per ammortizzare i costi della vacanza senza per questo rinunciare a nulla. I dettagli della promozione e l'elenco delle strutture sono consultabili al link Regolamento Montagna Gratis , per ogni altra informazione ti invitiamo a scriverci senza impegno tramite il form alla pagina Contatti . L'estate ad Alagna ti sorprenderà: vieni a scoprirla con la famiglia, in coppia o insieme ai tuoi amici!

Scegli subito il tuo pacchetto vacanza e prenota online in pochi clic

La stagione invernale che si è appena conclusa ha confermato un trend comune a molte località dell'arco alpino. Poca neve alle quote più basse e per un periodo ristretto. In alcuni paesi i primi fiocchi si sono visti a gennaio inoltrato, in altri addirittura a febbraio. Per fortuna qui ad Alagna la neve è arrivata abbondante fin da subito, complice l'altitudine e la posizione che assicurano al nostro territorio nevicate in quantità non appena calano le temperature. Ma in questa piccola oasi di pace nelle Alpi Occidentali c'è molto di più: se ad Alagna i prati sono di nuovo verdi e in fiore, esiste un posto dove il brivido dell'avventura e della neve fresca durerà ancora per molti mesi. Stiamo parlando del mitico rifugio Capanna Regina Margherita, che dall'alto dei suoi 4454 metri sul livello del mare si conferma la regina, in tutti i sensi, delle Alpi, con il record ad oggi inviolato del rifugio più alto d'Europa. Neve, qui, ce n'è ancora tanta, e ce ne sarà fino all'estate. Perché non approfittarne? Ecco qualche idea su cosa fare!

TREKKING E GITE ALLA CAPANNA DA GIUGNO A SETTEMBRE

Per chi ama l'outdoor e la montagna, la Capanna Regina Margherita rappresenta un must imperdibile. La vista da quassù è spettacolare, l'aria assolutamente limpida e pulita, il silenzio impagabile... d'altra parte, all'interno della struttura abbarbicata sulla roccia, non mancano i comfort:

Proprio questo mix tra paesaggio estremo e modernità è il punto di forza di Capanna Margherita, un luogo magico dove praticare fra le altre cose lo scialpinismo con sci o snowboard. Ma come vivere l'esperienza di una sosta oltre i 4.000 metri? E da dove partire per un'escursione in sicurezza?

I pacchetti vacanza, disponibili su richiesta già oggi, sono principalmente tre. Li descriviamo di seguito e vediamo in cosa consistono e quali sono i costi e la durata:

Prenota la tua vacanza estiva ad Alagna Valsesia!

Chiesa di Alagna con il Monte Rosa sullo sfondo

ALAGNA VALSESIA: LA PORTA D'ACCESSO AL MONTE ROSA

Il comune di Alagna Valsesia rappresenta la base di partenza ideale per salire in quota sul Monte Rosa, in inverno come in estate. L'appellativo “porta d'accesso” non è casuale: se guardiamo il versante italiano, Alagna è davvero la tappa obbligatoria per alpinisti e appassionati di freeride. L'ospitalità da queste parti è di casa, merito anche di un'offerta alberghiera di prima qualità che vede la compresenza di hotel, B&B, residence, rifugi e campeggi per chi ama le vacanze en plein air.

L'estate ad Alagna è ricca di attività, dalla pesca al rafting, dall'arrampicata alle escursioni in bicicletta, dai trekking all'alpinismo... a seconda delle condizioni meteo sarà inoltre possibile divertirsi in sicurezza con lo scialpinismo, accompagnati dalle guide abilitate che conoscono la montagna e sapranno condurvi sulla neve senza pericoli. Raccomandiamo in tutti i casi di prenotare con largo anticipo le escursioni e i pacchetti per la capanna Regina Margherita, molto richiesta soprattutto ora che la data di apertura ufficiale si avvicina!

Ti serve aiuto per la tua vacanza? Contattaci senza impegno con un clic!

Lasciati ispirare con...
Informazioni turistiche
0163 922 988
ask@alagna.it
Alagna social media
© Alagna.it | C.F: 82000010023 | P.IVA: 00437970023
sunenvelopephone-handsetcrossmenuchevron-downcross-circle