alagna valsesia monterosa logo

Programmi Guide Gressoney

Click edit button to change the content. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Tour del Monte Rosa

4 giorni per scoprire il Monte Rosa sia dal versante svizzero che italiano

Programma
1° giorno: incontro con la guida alla partenza degli impianti  di Staffal alle 14,30, controllo dei materiali e salita a Punta Indren (3270 m). Da qui partenza a piedi per il rifugio Città di Mantova (3498 m), che si raggiunge in circa 1 ora di cammino. Cena e pernottamento.
2° giorno: salita alla Capanna Margherita (4554 m) passando per la Pyramide Vincent (4215 m), il Cristo delle Vette (4167 m) e la Ludwigshöhe (4342 m).  Cena e pernottamento.
3° giorno: salita alla Zumsteispitze - 4561 m (terza punta più alta del Monte Rosa), discesa lungo il ghiacciaio del Grenz per raggiungere Rotenboden (2815 m) dove con il trenino del Gornergrati raggiungremo Zermatt. Salita con gli impianti del Klein Matterhorn (3883 m) a ?????? e discesa  al rif Teodulo  (3017 metri ) per una fantastica cena conn vista sul Cervino. Pernottamento al rifugio Teodulo.
4° giorno: salita al colle del Breithorn e, con un bel traverso sotto le pareti sud dei Breithorn e del Polluce, raggiungeremo la parete Ovest del Castore per salire in vetta (4226 m). Discesa al rifugio Quintino Sella (3585 m) e rientro a Gressoney.

Quota di partecipazione
Gruppo di 4 persone: 550,00 € a partecipante
Gruppo di 3 persone: 670,00 € a partecipante
Gruppo di 2 persone: 950,00 € a partecipante

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalitaStage Monte Rosa

Un intenso programma della durata di quattro giorni, studiato per esplorare il massiccio del Monte Rosa salendo 5 dei suoi 4000, imparando la tecnica di "cramponnage”, le manovre di autosoccorso e la conduzione in sicurezza della cordata su ghiacciaio.

Programma
1° Giorno: incontro con la guida presso la biglietteria degli impianti di Staffal alle ore 14:30, controllo dei materiali e salita con gli impianti al colle della Bettaforca (2700m). Partenza a piedi con meta il rifugio Quintino Sella (3585 m), che si raggiunge in circa 3 ore e mezza di cammino. Cena e pernottamento.

2° Giorno: Partenza all'alba e arrivo in circa 3 ore e mezza alla Punta Castore (4226 m). Sosta per le foto di vetta e rientro al rifugio Quintino Sella per il pranzo.
Nel pomeriggio uscita sul ghiacciaio per la lezione di autosoccorso, dove impareremo come si realizza un paranco per recuperare un compagno caduto in un crepaccio. Approfondiremo le tecniche di legatura in cordata, la progressione  su cresta nevosa e su ghiacciaio. Cena e pernottamento al rifugio Quintino Sella.

3° Giorno: Traversata del Naso del Lyskamm (4100 m) passando ai piedi della pareti sud dei Lyskamm. Salita al Cristo delle Vette, svettante sulle rocce del Balmenhorn (4167 m), dove ci fermeremo per un breve sosta. Nel pomeriggio salita alla Capanna Regina Margherita (4554 m), il rifugio più alto d’Europa. Cena e pernottamento.

4° Giorno: con le luci dell'alba, suggestiva oltre modo a queste altezze, saliremo la Punta Zumstein (4561 m) scenderemo di quota per raggiungere l'ultimo 4.000 dello stage: la Piramide Vincent (4215 m). Discesa al rifugio Mantova  e nel pomeriggio approfondimento sui temi trattati in apertura dello stage.
Rientro previsto a Staffal alle 16.30.

Difficoltà: da F a PD – escursioni su ghiacciaio e passaggi in cresta. Considerata la durata dello stage si richiede una buona forma fisica.

Quota di partecipazione:
Gruppo di 4 persone: 520,00 € a partecipante
Gruppo di 3 persone: 620,00 € a partecipante
Gruppo di 2 persone: 920,00 € a partecipante

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalitaFull immersion 4000
Tre giorni di immersione nel massiccio del Monte Rosa che vi permetteranno di conquistare 6 vette che superano i 4000 metri: la Pyramide Vincent (4215 m), il Corno Nero (4321 m), la Ludwigshöhe (4342 m), la punta Parrot (4435 m), la punta Zumstein (4563 m) e la punta Gnifetti, dove sorge la Capanna Margherita (4554 m), il rifugio più alto d'Europa.

Programma
1° Giorno. Ritrovo con la guida presso la biglietteria degli impianti in loc. Staffal alle ore 14:30, visione dei materiali e salita con gli impianti a Punta Indren (3270 m). Partenza a piedi al rifugio Città di Mantova (3498 m), in circa 1 ora di cammino. Cena e pernottamento.
2° Giorno. Partenza all'alba e arrivo in circa 5 ore alla punta Zumstein (4563 m). Sosta per le foto di vetta e successiva ascensione alla Capanna Margherita (4554 m), dove si passerà il resto della giornata a riposarsi e godere dello splendido panorama. Cena e pernottamento.
3° Giorno. Partenza all'alba. Durante la discesa verranno salite in successione la punta Parrot (4435 m), la Ludwighshöhe (4342 m), il Corno Nero (4321 m) e la Pyramide Vincent (4215 m). Sosta al rifugio Mantova e rientro a punta Indren e Staffal. Arrivo previsto a Staffal 16.30 circa.

Difficoltà: da F a PD – escursioni su ghiacciaio e passaggi in cresta. È richiesto un buon allenamento fisico.

Quota di partecipazione
Gruppo di 4 persone: 310 € a partecipante
Gruppo di 3 persone: 390 € a partecipante
Gruppo di 2 persone: 580 € a partecipante
1 persona: 1.100,00 €.

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalita

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalitaPunta Parrot (4436 m)

La Punta Parrot è una vetta interessante sia per l'ascensione in sé, sia per il panorama che offre all'alpinista dalla sua sommità. Si erge non lontana dalla Punta Gnifetti, dalla quale è divisa a nord est dal Colle Sesia. Dal colle in questione inizia la cresta che la percorre interamente ed è in questo senso, solitamente, che avviene l'ascensione per chi scende dalla Capanna Regina Margherita. Nel senso opposto, invece, avviene l'ascensione per chi proviene dal Colle del Lys. La cresta in questo caso inizia con una parte rocciosa, più o meno affiorante a seconda delle condizioni dell'innevamento.

Programma
1° giorno:
incontro con la guida presso la biglietteria degli impianti di Staffal alle ore 14.30, controllodei materiali e salita con gli impianti a Punta Indren (3270 m). Partenza a piedi per il rifugio Città di Mantova (3498 m), che si raggiunge in circa 1 ora di cammino. Cena e pernottamento.

2° Giorno. Partenza all’alba e arrivo in circa 4-5 ore alla Punta Parrot (4436 m). Dopo una breve sosta sulla vetta, rientro al rifugio Città di Mantova e discesa a Punta Indren. Arrivo previsto a Staffal alle ore 16,30 circa.

Difficoltà: PD+ - escursione su ghiacciaio tecnicamente non difficile, ma a seguire aerea cresta nevosa.
Durata della salita dal rif. Mantova:
circa 4-5 ore.
Dislivello in salita dal rif. Mantova:
circa 950 m.

Quota di partecipazione
430 € una persona + 50 € per ogni persona che si aggiunge
Numero massimo di partecipanti: 4* per ogni guida.

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalitaCorno Nero, Ludwigshöhe, Zumstein

Numerose sono le cime oltre i 4000 metri del Monte Rosa che possono essere raggiunte percorrendo itinerari brevi e tecnicamente non complessi, adatti quindi anche a chi non ha esperienze alpinistiche precedenti.
Le seguenti salite si effettuano in un giorno e mezzo, dormendo al rifugio Mantova il primo giorno: Corno Nero, Ludwigshöhe, Zumstein. È possibile combinare l’ascensione di una o più punte insieme.

Corno Nero (4321 m): itinerario inziale lungo il ghiacciaio del Lys, a seguire deviazione verso est per portarsi sotto il ripido (50°) pendio di neve/ghiaccio di circa 50 metri di dislivello. Questo pendio porta alla cresta che precede la cima. Dal rifugio Mantova circa 3 ore 30 e 850 metri di dislivello.

Ludwigshöhe(4342 m): dal colle del Lys si segue la non ripida cresta nevosa che porta alla punta. Dal rifugio Mantova circa 3 ore e 850 metri di dislivello.

Zumstein (4563 m): si percorre tutto il ghiacciaio del Lys fino all’omonimo colle, da qui ci si abbassa leggermente sul ghiacciaio del Grenz e si risale poi il pendio che porta al colle Gnifetti, che separa la punta Zumstein dalla Capanna Margherita. La traccia procede quindi verso nord, dove una breve ma esposta cresta nevosa alcune roccette finali conducono alla vetta. Il panorama sull’immensa parete Est del Monte Rosa è spettacolare. Dal rifugio Mantova circa 5 ore e 1070 m di dislivello.

Programma
1° Giorno. Ritrovo con la guida presso la biglietteria degli impianti in loc. Staffal alle ore 14:30, visione dei materiali e salita con gli impianti a Punta Indren (3270 m). Partenza a piedi per il rifugio Città di Mantova (3498 m), che si raggiunge in circa 1 ora di cammino. Cena e pernottamento.
2° Giorno. Partenza all’alba per una delle vette sopra indicate. Rientro a Staffal tra le 15.30 e le 16.30 circa.
Difficoltà: da F a PD – escursioni su ghiacciaio e passaggi in cresta. Non è necessario possedere esperienza alpinistica, ma si richiede un buon allenamento fisico

Tariffe
Corno Nero: 400 € una persona + 40 € per ogni persona che si aggiunge
Numero massimo di partecipanti: 4 per ogni guida.
Ludwigshöhe: 420 € una persona + 40 € per ogni persona che si aggiunge
Numero massimo di partecipanti: 5 per ogni guida.
Punta Zumstein: 450 € una persona + 40 € per ogni persona che si aggiunge
Numero massimo di partecipanti: 4 per ogni guida.

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalitaTraversata del Naso del Lyskamm

Traversata suggestiva che si sviluppa ai piedi delle pareti sud dei Lyskamm, passando per il Naso (4272 m). Questo percorso è una delle parti più importanti della storica gara di sci alpinismo "Trofeo Mezzalama", che si svolge ogni due anni in primavera.
Il percorso attraversa l’ambiente glaciale dei ghiacciai del Felik e del Lys e gode di un’ampia vista sul massiccio del Monte Rosa.

Programma
1° giorno: incontro con la guida presso la biglietteria degli impianti  di Staffal alle ore 14.30, controllo dei materiali e salita con gli impianti al colle della Bettaforca (2700 m). Partenza a piedi al rifugio Quintino Sella (3585 m), che si raggiunge in circa 3 ore 30 di cammino. Cena e pernottamento.
2° Giorno: partenza all’alba e arrivo in circa 5 ore al Rifugio Città di Mantova (3498 m). Dopo una sosta meritata, rientro a Punta Indren e successiva discesa con gli impianti di risalita fino a Staffal. Arrivo previsto alle ore 16.30 circa.

Difficoltà: PD – attraversamento di ghiacciaio, salita di un pendio ripido (max 40°) e a seconda delle condizioni parte di misto.
Durata della traversata dal rif. Quintino Sella: circa 5 ore
Dislivello in salita dal rif. Quintino Sella: circa 700 m

Quota di partecipazione
510 € una persona + 40 € per ogni persona che si aggiunge
Numero massimo di partecipanti: 4 per ogni guida.

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalitaTraversata dei Lyskamm
La traversata percorre l’affilata cresta aerea, che unisce le due punte dei Lyskamm, quello occidentale (4417 m) e quello orientale (4532 m). Si tratta di una traversata molto esposta ed aerea ed è considerata a ragione una delle più belle delle Alpi. Per questo tipo di programma è richiesta una buona preparazione fisica e dimestichezza nell’utilizzo dei ramponi.

Programma
1° giorno: incontro con la guida presso la biglietteria degli impianti di Staffal alle ore 14.30, controllo dei materiali e salita con gli impianti al colle della Bettaforca (2700 m). Partenza a piedi per il rifugio Quintino Sella (3585 m), che si raggiunge in circa 3 ore 30 di cammino. Cena e pernottamento.
2° giorno: partenza all’alba e arrivo in circa 7 ore al Rifugio Città di Mantova (3498 m). Dopo una meritata sosta, rientro a Punta Indren e successiva discesa a Staffal. Arrivo previsto alle ore 16.30 circa.

Difficoltà: AD – difficoltà alpinistiche sia su roccia che su ghiaccio; pendii di neve e ghiaccio tra 40 e 50°, passi di arrampicata di III grado. Si richiede una buona forma fisica e capacità di muoversi con i ramponi su ghiaccio e roccia.

Durata della traversata dal rif. Quintino Sella: circa 7 ore
Dislivello in salita per le due giornate: circa 1600 m

Quota di partecipazione
800 € - una persona.

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalitaAscensione alla Punta Dufour (4634 m)
La punta Dufour è la cima più alta del Monte Rosa e la seconda più alta d’Europa. L’itinerario di salita è grandioso per l’immane precipizio su Macugnaga, che si ammira durante la salita, e per la straordinaria e fantastica cresta dentellata, che si spinge fino alla vetta. Questa ascensione è riservata ha chi possiede una buona preparazione fisica e dimestichezza di cammino su ghiaccio e roccia con i ramponi.

Programma
1° Giorno. Ritrovo con la guida presso la biglietteria degli impianti in loc. Staffal alle ore 14:30, visione dei materiali e salita con gli impianti a Punta Indren (3270 m). Partenza a piedi per il rifugio Città di Mantova (3498 m), che si raggiunge in circa 1 ora di cammino. Cena e pernottamento.

1° giorno: incontro con la guida presso la biglietteria degli impianti  di Staffal alle ore 14.30, controllo dei materiali e salita con gli impianti a Punta Indren (3270 m). Partenza a piedi per il rifugio Città di Mantova (3498 m), che si raggiunge in circa 1 ora di cammino. Cena e pernottamento.
2° Giorno. Partenza all’alba e arrivo in circa 6,30 ore alla Punta Dufour (4634 m) per la via normale che passa dalla punta Zumstein. Dopo una breve sosta, rientro al Rifugio Città di Mantova e successiva discesa a Punta Indren. Arrivo previsto a Staffal alle ore 16,30 circa.

Difficoltà: AD – difficoltà alpinistiche sia su roccia che su ghiaccio; pendii di neve e ghiaccio di 40°, passi di arrampicata di III grado. E’ necessaria una buona forma fisica e capacità di muoversi con i ramponi su ghiaccio e roccia.
Dislivello in salita: 1400 m

Quota di partecipazione
800 € - una persona.

La quota comprende: accompagnamento di una guida alpina UIAGM per la durata del tour, equipaggiamento tecnico mancante
La quota non comprende: mezza pensione in rifugio, mezza pensione della guida, impianti di risalita

Lasciati ispirare con...
Prenota con Monterosa Booking, chiama il numero 0163 1900925
Ufficio turistico di Alagna Valsesia
0163 922 988
ask@alagna.it

L’ufficio del turismo è aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 12,30 e dalle 15 alle 17,30
25 Dicembre Natale - Chiuso
1 Gennaio - Chiuso tutto il giorno
Alagna social media
© Alagna.it | C.F: 82000010023 | P.IVA: 00437970023
sunenvelopephone-handsetcrossmenuchevron-downcross-circle