Comunicato ufficiale situazione corona virus ad Alagna.

Cari concittadini e graditi ospiti, al fine di tranquillizzare tutti voi in merito all’emergenza COVID-19 vi rassicuro sul fatto che ad Alagna NON ESISTE alcun caso di persone infette da coronavirus.
Di seguito alcune informazioni utili al vostro soggiorno.UNA VACANZA AD ALAGNA COMPORTA DEI RISCHI?
Allo stato attuale, il Alagna non è una destinazione a rischio: non ci sono infatti sul territorio persone affette da Coronavirus.

AVRO’ DIFFICOLTA’ AD ARRIVARE AD ALAGNA O RIENTRARE A CASA?
Al momento non ci sono interruzioni o cancellazioni per quanto riguarda i trasporti verso il Alagna , né verso l’Italia o dall’Italia verso l’estero. La frontiera con l’Austria è regolarmente aperta, così come sono aperte tutte le altre frontiere. Gli aeroporti e i mezzi pubblici operano con regolarità. Non c’è dunque nessuna difficoltà né ad arrivare nel nostro territorio né a rientrare nel proprio Paese. Qualche nazione sta adottando misure specifiche di prevenzione, che riguardano principalmente le persone provenienti dalle aree a rischio. Per informazioni attendibili e sempre aggiornate, consigliamo di visitare il sito del proprio Ministero degli Esteri.

GLI IMPIANTI SCIISTICI SONO APERTI?
Ad Alagna tutti i servizi sono garantiti. Le strutture ricettive e gli impianti sciistici sono regolarmente aperti così come sono regolarmente aperti musei, ristoranti, rifugi, bar e altri luoghi di intrattenimento.

QUALI PRECAUZIONI HA PRESO IL SISTEMA SANITARIO PER GARANTIRE LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI CITTADINI?
La situazione viene costantemente monitorata dalle autorità sanitarie locali, che attraverso l’adozione di azioni e misure specifiche di prevenzione, sono in grado di garantire il controllo sanitario sul territorio valsesiano.

AVRO’ PROBLEMI A SOGGIORNARE AD ALAGNA SE PROVENGO DA LOMBARDIA O VENETO?
No, nessuno. Eventuali restrizioni sono riportate sui siti informativi delle regioni di provenienza.

POSSO CANCELLARE LA MIA VACANZA?
Ad Alagna non vi è alcun rischio di contagio, per cui non c’è nessun motivo di cancellare il proprio soggiorno. Pertanto, la disdetta delle prenotazioni effettuate prevede l’applicazione delle condizioni generali di annullamento della singola struttura ricettiva. La caparra o l’acconto verranno invece restituiti solo se si tratta di casi di “forza maggiore” – ovvero soggiorni relativi a gite di scuole italiane; persone in quarantena o residenti in aree in cui è stato disposto il divieto di allontanamento.