Pesca in Valsesia. La pesca sportiva sul fiume Sesia

Si dice che la pesca in Valsesia sia garanzia di straordinaria esperienza…..sarà forse per la varietà del territorio, le bellezze della valle, le numerose riserve? Alle acque di fusione del ghiacciaio del Sesia sul Monte Rosa, si aggiungono, lungo il percorso verso valle, quelle dei suoi affluenti, dando vita ad un fiume unico per tutti gli sport d’acqua. Lame, cascate, forre e morbidi avvallamenti si alternano negli itinerari di pesca, lasciando senza respiro i pescatori e regalando angoli di una natura intatta, immersa nel silenzio e cullata unicamente dal suono delle acque.

La Società Valsesiana Pescatori Sportivi di Varallo, che da quasi un secolo è concessionaria delle acque del Sesia, provvede alla tutela, all’incremento del patrimonio ittico ed alla sorveglianza.

La sua giurisdizione va dal ponte della Pietà nel Comune di Quarona alle sorgenti del Sesia e comprende tutti gli affluenti ed i laghi alpini. Un moderno impianto d’incubazione, che produce cinque milioni di esemplari l’anno, garantisce un vasto piano di semina di avannotti di trota fario destinate al ripopolamento globale delle acque in concessione.

Alcune curiosità sulla pesca a mosca

la tecnica della pesca alla mosca
Questa tecnica rappresenta la tradizione della pesca in Valsesia. Presuppone una perfetta intesa del pescatore con la natura, le stagioni e il territorio. Quello della “mosca Valsesiana” è un mondo in cui i pescatori curano e studiano ogni dettaglio: la stagionalità, le schiuse degli insetti il colore e la trasparenza delle acque per creare con sete di vari colori e piuma di uccello gli insetti più adatti per attirare la preda.

La pesca alla mosca Valsesiana
La pesca alla mosca Valsesiana è frutto di un insieme di gesti spontanei e armoniosi, tutti tesi a presentare con naturalezza le mosche al pesce. E’ un’arte, dove il pescatore, con la canna fissa, è impegnato a trovare l’armonia giusta, in un susseguirsi di gesti morbidi ed eleganti, per deporre con cautela le mosche, che al pesce devono sembrare cadute dal cielo, trasportate dalla corrente, pigramente annegate, saltellanti e sfuggenti come le effimere.

LASCIATI ISPIRARE