Punto di Partenza: Alagna 1200 m
Dislivello: 80 m
Tempo di percorrenza: 1 ora
Difficoltà: facile

Con bambini: si
Punto d’appoggio: Montagna di Luce
Segnavia: no
In Bicicletta: si

Passeggiata facile che ha come meta la frazione Uterio dove si possono visitare i mulini ad acqua

Itinerario

Dalla chiesa di Alagna si percorre la strada che porta nel parco naturale; dopo circa 800 metri sa prende il primo ponte carrozzabile sulla desta e si sale in direzione ella frazione Pedemonte (museo Walser). Prendere prima strada dopo circa 150 m sulla sinistra, passare i piccolo ponte di legno e si trovano i mulini al bordo inferiore della frazione (30 min)

Approfondisci

I mulini di Uterio, dove per secoli la popolazione Walser ha trasformato i cereali in farina, sono una delle tappe dell’ecomuseo della cultura Walser. Si trovano in frazione Uterio, a poche centinaia di metri dal museo Walser di Pedemonte. Sono edifici originali, perfettamente conservati. Sugli architravi in pietra si leggono le date 1552 e 1694. Sotto, in uno spazio semiaperto, si vedono le ruote idrauliche poste in posizione orizzontale con pale a forma di mezza scodella (per sfruttare anche una minima quantità d’acqua) e le canaline di legno, che vi portano l’acqua proveniente da una derivazione del Sesia. Le porte aprono a piccoli locali, dove trovano posto le macine in pietra riparate da coperchi di legno e cassoni per la raccolta della farina.
Non è difficile immaginare gli uomini arrivare piegati sotto il peso dei sacchi pieni di cereali. Assoluta protagonista tra i Walser era la segale, cereale principe a queste altitudini, che era coltivata in quantità nei terrazzamenti della zona.
I mulini della frazione Uterio sono considerati particolarmente rappresentativi, sebbene non fossero gli unici sul territorio, per lo stato di conservazione quasi ottimale. Una passeggiata facile, breve ma davvero interessante! Interessante anche la vista alla frazone Uterio dove le case Walser sono pressochè intatte