capanna regina margherita

Estate al rifugio Margherita sul Monte Rosa

Chi l’ha detto che l’estate si debba trascorrere per forza al mare? Sono sempre di più gli italiani che decidono di optare per la montagna. I motivi si sprecano: spazi più ampi, luoghi meno affollati, nessuna o poche code, migliore qualità dei servizi, maggiore attenzione al cliente e alle esigenze dei più piccoli. Per non parlare del caldo: con questo luglio, che pare destinato a passare alla storia come il secondo più caldo degli ultimi 60 anni (al momento si gioca il primo posto con il luglio del 2003), la ricerca di un posto fresco dove rilassarsi è diventata una questione di sopravvivenza. Ma quali sono le destinazioni di montagna più allettanti? Se anche a quota 1.000 o 2.000 metri soffrite la calura, noi di Alagna vi consigliamo di osare, togliendovi lo sfizio di trascorrere qualche giorno al rifugio Regina Margherita … sulle cime del Monte Rosa!

Cime che in piena estate sono ancora innevate, grazie alla presenza di diversi ghiacciai come il Grande Ghiacciaio di Verra, il Ghiacciaio del Lys, il Ghiacciaio di Indren, il Ghiacciaio di Bors, il Ghiacciaio delle Piode e altri. Il fresco è insomma assicurato perfino in questi giorni di caldo micidiale, con i termometri che in città arrivano a superare i 40 gradi. Passare qualche giorno al rifugio Margherita sul Monte Rosa è un’esperienza unica nel suo genere, che unisce l’adrenalina dei 4.554 metri ai comfort basilari di una vacanza estiva. La Capanna Regina Margherita è infatti dotata di 70 posti letto, una sala bar con ristorante, corrente elettrica a 220v, accesso a Internet e perfino una piccola biblioteca, il tutto gestito secondo principi di ecosostenibilità comprovati dalla Certificazione UNI EN ISO 14001.

 COSA FARE UNA VOLTA ARRIVATI ALLA CAPANNA MARGHERITA

Molti si chiedono cosa fare in estate al rifugio Regina Margherita. Se d’inverno i pendii intorno rappresentano il sogno degli amanti del freeride, in estate il paesaggio cambia e le discese si trasformano in sentieri per il trekking. In ogni caso non c’è bisogno di preoccuparsi troppo: come riportato nella scheda dedicata all’escursione alla Capanna Margherita , il percorso da Punta Indren a Gnifetti e da Gnifetti alla Capanna è già di per sé una prova per il fisico e per la mente, lontano anni luce dalle destinazioni tipiche del turismo di massa e tuttavia godibile anche per gli alpinisti meno esperti. In compagnia di guide abilitate UIAGM, avrete il piacere di salire in sicurezza e godervi un week end d’estate ricco di emozioni, dimenticandovi sabbia tra i capelli, code al ristorante e parchimetri da 2 euro l’ora! Che ne dite, ci vediamo?

[button type=”medium” color=”pink” link=”http://www.alagna.it/attivita/alpinismo/” icon=”” ]Scopri di più sulle proposte e le attività di alpinismo nel Monte Rosa![/button] [divider]