cosa fare ad alagna d'estate

5 + 1 COSE DA FARE AD ALAGNA IN ESTATE

Chi va in montagna destate? Solo i pazzi e gli sportivi? E cosa fanno le persone ad Alagna nei mesi di luglio e agosto? I pazzi ci sono di sicuro, gli sportivi pure, ma per trovarli basta andare in una palestra qualunque… ad Alagna ci sono però anche le storie: storie di persone come altre, persone che si sono stancate della città e della mare, perché dopo anni di  riviera romagnola e spiagge affollate di bagnanti si finisce per guardare altrove. E allora non è detto che la montagna sia interessante ogni anno, ma resta sempre un mistero, questo sì. Chi non si è mai chiesto cosa c’è dietro quell’enorme roccia che impedisce agli occhi di vedere l’orizzonte? E chi non ha mai pensato a un racconto (anche di fantasia, se non si vuole attraversare il confine naturale del conosciuto), oppure a un’avventura alla ricerca di nuovi spazi, nuove idee e, perché no, nuovi tesori perduti?

La nostra è una valle ricca: i dintorni e il territorio di Alagna, soprattutto in estate, abbondano di verde, come del resto di cultura, di storia e di natura. Un’estate da queste parti non si riduce a lunghe e noiose passeggiate, a un andare a letto presto per risvegliarsi nel più totale silenzio e anonimato. Un’estate ad Alagna vuole dire scrivere una storia di emozioni, una storia di sentimenti, una storia di piaceri piccoli e grandi: la tua storia. Sarebbe lo stesso nella solita località turistica al mare? Difficile dirlo, ma per molti la risposta potrebbe essere negativa. Se pensi di non avere una storia, o di non saperla scrivere, ti diamo una mano noi, con un titolo (e qualche consiglio): le 5 + 1 cose da fare ad Alagna in estate. Pronto per cominciare? Mettiti comodo allora: si parte!

1) LE PASSEGGIATE SUL MONTE ROSA

alagna estate

Trattiamo subito questo argomento, perché i casi sono due: o si viene qui apposta per camminare oppure no. La passeggiata non è solo raggiungere una meta, ma anche godersi il percorso: per questo si chiama passeggiata e non gara. Noi valsesiani che abitiamo in questo angolo di Alpi possiamo vantarci di vivere nella valle più verde d’Italia (e in una delle regioni più belle del mondo, quantomeno secondo l’autorevole Lonely Planet). Per noi uscire di casa e affrontare una camminata, anche ripida in salita, vuol dire respirare, tornare alla natura del nostro paese, osservare gli animali, i paesaggi e le stelle. Scaricate la mappa dei sentieri e sceglietene uno a caso, non importa arrivare in cima! Il rifugio o la punta da conquistare non valgono nulla in confronto a tutto ciò che ci si lascia alle spalle, l’arrivo non sfamerà mai la tua curiosità, anzi, ti darà “il permesso” di riposarti e staccare il cervello!

 

2) LE MANGIATE IN BAITA E RISTORANTE

Il cibo. È innegabile che il punto debole della maggior parte di noi sia proprio lui. In effetti: chi rifiuterebbe una bella bistecca a km 0 o un mix di verdure appena raccolte dal nonno, o qualche altra leccornia (in base ai gusti ovviamente) preparata e servita con amore mentre si gode l’ambiente in pieno relax? Come immaginate questa scena? In un hotel 4 stelle con cucina gourmet? O in un prato, con un panino e una birra ghiacciata? Credo che chiunque abbia in testa una sua scenetta “perfetta”, quindi perché non venire a provare e avverare il sogno? Affidatevi al vostro cuore (e a noi) per realizzare un banchetto perfetto. Date un’occhiata ai ristoranti e pub aperti in estate e ricordate: l’unico limite è l’immaginazione!

 

3) IL MONTEROSA SKI IN ESTATE

funivia alagna d'estate
funivia alagna d’estate

Finora abbiamo parlato di alcune realtà più piccole che caratterizzano le giornate alagnesi, ma sarebbe del tutto fuori luogo tralasciare il nostro pilastro: gli impianti del Monterosa Ski. Sì perché le funivie non servono solo a sciare: noi non ce ne rendiamo conto, ma in realtà sono l’accordo silenzioso tra montagne e uomini, un (ormai) impercettibile ma incredibile opportunità per raggiungere i tetti del mondo. Vi immaginate di dover arrivare a 3.000 metri a piedi? È già una bella strada, senza contare eventuali acciacchi, età, handicap… di conseguenza, per chi vuole andare oltre, la funivia rappresenta una semplificazione, ma per chi non può è un grande regalo: come quando ti addormentavi in macchina e i tuoi genitori ti portavano a letto in braccio senza svegliarti. Chiunque così può respirare la stessa aria delle aquile, e non è un modo di dire.

 

4) LE BAMBINATE (PER GRANDI E PICCOLI!)

Il sentiero glaciologico

Ci scuserete il titolo di questa quarta cosa da fare ad Alagna in estate, ma ci sembrava sbagliato escludere una parte della popolazione e gli unici esseri umani ad essere veramente liberi di sognare. Parliamo ovviamente dei bambini. Io che scrivo sono nato e cresciuto ad Alagna e non lo rimpiangerò mai, anzi lo auguro a chiunque! Che bello poter correre per strada senza paura delle macchine, che bello poter uscire la sera senza la preoccupazione dei genitori, che bello poter costruire casette sugli alberi e correre nei prati verdi. Vorrei che qualunque bambino avesse la stessa fortuna: in fondo il futuro è (o sarà) nelle mani dei nostri figli, ed è un gesto bellissimo (ed intelligente) quello di insegnarli a scrivere la loro storia, inventarla e viverla in un ambiente come questo di Alagna. Date una letta alla sezione Gite fuori porta e troverete una bella lista di escursioni adatte a grandi e piccoli di qualunque età.

 

5) COSE DA FARE CON LA PIOGGIA

Mirtillo Rosa Spa

Aaaah… la pioggia, quanti programmi mandati in fumo dalla pioggia. Eppure vi è mai capitato di vederne il lato positivo? L’acqua è vita, e senza acqua ogni scorcio sarebbe diverso, ma soprattutto: quanto è bello fermarsi in silenzio sotto ad un tetto, all’ultimo piano di una casa Walser, e ascoltare le gocce che dopo centinaia di metri in caduta libera si infrangono sulle tegole? Quell’acqua non è altro che il nostro mare, la freschezza quando il calore estivo non ci dà tregua… senza di lei sarebbe tutto secco e triste! Migliaia di possibilità ci si aprono, basta non guardare l’unica difficoltà, e cioè il fatto di bagnarsi. Una giornata di sole all’aperto non ha nulla in più che una giornata passata a giocare a carte, vicino al caminetto all’interno di una bella casetta di legno; oppure perché non cogliere l’occasione per visitare ciò che il paese offre, tra musei, case storiche, fattorie o magari enoteche dove sorseggiare un bicchiere di vino e ascoltare i racconti di chi vive qua da anni, se non dei baristi che vengono da chissà dove per farsi qualche stagione e poi ripartire con destinazione da decidersi? Ecco le storie di cui si faceva menzione nell’introduzione. Tutto questo non vale solo per la pioggia, ma è una papabile alternativa alle attività generalmente più gettonate, come i trekking o la pesca sportiva.

 

…TO BE CONTINUED

cosa fare ad alagna

Ora, dopo aver accuratamente scelto gli scenari e i protagonisti, dopo aver scritto le virgole e i punti, la giornata volge verso la sua ultima parte: è il momento di rientrare a casa, di abbandonare il sole in favore della notte, di ripensare e realizzare ciò che abbiamo vissuto… ma non è ancora il momento di mettere la parola fine: basta semplicemente un punto a capo, perché domani è un altro giorno, con un nuovo inizio, con ostacoli inediti da sorpassare, e con infinite emozioni da vivere da soli o in compagnia. Augurandovi di scrivere una storia unica e incredibile su queste stupende montagne, la vostra storia, vi lasciamo con la speranza di vederci presto di persona e accogliervi in una delle tante strutture dove alloggiare ad Alagna-Valsesia. A presto!