alagna valsesia monterosa logo

Aerea, elegante, sospesa tra due pareti vertiginose, la traversata dei Lyskamm è una delle grandi classiche dell’alpinismo sul monte Rosa. La traversata dei Lyskamm è più di una scalata; è una coreografia con la montagna stessa, un dialogo con le vette. E quando ti guarderai indietro, saprai di aver danzato con il Lyskamm, e che questa danza sarà per sempre."

Nota per essere una delle traversate più tecniche delle Alpi, connette le due cime principali le Lyskamm: la cima est (4.533 metri) e la cima ovest (4.479 metri) richiede competenze avanzate di arrampicata su ghiaccio e roccia, oltre a una buona resistenza fisica.

Parti per un'avventura alpina di tre giorni nel cuore del massiccio del Monte Rosa, lascia alle spalle la routine quotidiana e concentra la tua attenzione sul tuo nuovo obiettivo alpinistico. Conquista sei cime che svettano oltre i 4000 metri: Pyramide Vincent (4215 m), Corno Nero (4321 m), Ludwigshöhe (4342 m), Punta Parrot (4435 m), Punta Zumstein (4563 m) e Punta Gnifetti, sede dell'iconica Capanna Margherita (4554 m) – il rifugio più alto d'Europa.

Un intenso programma di quattro giorni, studiato per esplorare il massiccio del Monte Rosa scalando 5 dei suoi 4000 imparando la tecnica di “cramponnage”, le manovre di autosoccorso e la conduzione in sicurezza della cordata su ghiacciaio senza trascurare i 4000 più belli del massiccio

Se hai pensato che salire una cascata di ghiaccio, sia una follia, ti stai sbagliando!

Il ghiaccio d’inverno è magico, silenzioso, arabescato e lucido. Arrampicare sul ghiaccio è un'esperienza incredibile, meno difficile di quanto tu possa credere, che ti accende di adrenalina e talvolta ti fa innamorare. A Gressoney le cascate della Nicchia, la cascata di Punta Iolanda, la Ypsilon e quella del Lys Balma sono la nostra palestra preferita.

Il corso di base delle guide di Gressoney affronta i temi fondamentali dell’arrampicata su ghiaccio in 4 giornate di approfondimento e pratica. Ottimo corso per chi si vuole avvicinare all’alpinismo.
Sicurezza, piolet traction, progressione a triangolo, materiali e training sono l’obiettivo che ci prefiggiamo di raggiungere per introdurti al mondo dell’acqua ghiacciata con professionalità e competenza.


Se hai sognato di raggiungere la punta della seconda vetta d'Europa lo stage Monte Rosa fa al caso tuo. Salire i 4633 m della punta Dufour, seguendo un programma graduale di acclimatazione, con un approccio progressivo alle tecniche di base di salita alpina, è l’obiettivo che devi proporti, se sogni le vette più alte del vecchio continente.
Lo stage Monterosa obiettivo Dufour è un percorso studiato nei dettagli dalle guide del monte Rosa, nato per condurti sulla vetta della punta Dufour, attraverso passaggi graduali, per avvicinarti armonicamente ai 4633 m della cima in modo consapevole. Ci alleneremo con gradualità nell'arte del cramponage, faremo tratti di salita su roccia e proveremo passaggi in cresta senza stress.

Lo stage Monterosa è un'avventura emozionante, che ci guida verso l'ambizioso obiettivo della Punta Dufour, dove sfideremo i nostri limiti per conquistare le vette più alte e gratificanti delle Alpi.

Leggi qui i nostri consigli su motivazione e allenamento.

Durante lo stage Monterosa obiettivo Punta Dufour, imparerai:

  1. Abilità avanzate di arrampicata su roccia e ghiaccio: fondamentali per affrontare varie tipologie di terreno, incluse creste esposte, pareti verticali e tratti ghiacciati.
  2. Conoscenza delle tecniche alpinistiche: capacità di utilizzare correttamente attrezzature come ramponi, piccozze, corde e moschettoni per garantire la sicurezza.
  3. Valutazione delle condizioni meteorologiche: Importante per prendere decisioni informate sull'avanzamento o sulla ritirata in caso di maltempo improvviso.
  4. Capacità di sopravvivenza in condizioni estreme: Conoscenza delle tecniche di sopravvivenza e gestione delle emergenze in caso di incidenti lungo il percorso.
  5. Lavoro di squadra e comunicazione efficace: Collaborazione con altri alpinisti, condivisione di responsabilità e decisioni collettive per garantire sicurezza e successo.

Se l'alpinismo è nel tuo DNA e hai l'ambizione di conquistare la vetta più alta del Monte Rosa, le nostre guide alpine sono pronte ad accompagnarti fino alla Punta Dufour a 4634 metri.

La Punta Dufour, conosciuta anche come Dufourspitze in tedesco e Pointe Dufour in francese, porta il nome di Guillaume-Henri Dufour, il coordinatore della prima opera di cartografia svizzera.

Questa ascensione alpinistica è riservata a chi possiede una solida conoscenza dell'alta montagna. Si tratta di una cima impegnativa, con percorsi su roccia e terreno misto, ma offre un'esperienza affascinante che regala emozioni indimenticabili.

Data la difficoltà dell'escursione, richiediamo agli alpinisti un curriculum, che includa esperienze su creste, arrampicata in alta montagna e padronanza nell'uso dei ramponi, oltre a un buon allenamento.

Prima di prenotare la salita alla Punta Dufour, consigliamo una prova preliminare come la Cresta del Soldato, durante la quale le nostre guide valuteranno il livello di preparazione.

La scalata alla Punta Dufour è un'esperienza consigliata anche a coloro che hanno l'obiettivo di salire il Monte Bianco.

Difficoltà: AD – difficoltà alpinistiche sia su roccia che su ghiaccio; pendii di neve e ghiaccio di 40°, passi di arrampicata di III grado. Si richiede una buona forma fisica e capacità di muoversi con i ramponi su ghiaccio e roccia.
Dislivello in salita complessivo per le due giornate: circa 1400 m

La salita è possibile solo con un alpinista per guida.

Lasciati ispirare con...
Prenota con Monterosa Booking, chiama il numero 0163 1900925
Ufficio turistico di Alagna Valsesia
0163 922 988
ask@alagna.it

L’ufficio del turismo è aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 12,30 e dalle 15 alle 17,30
25 Dicembre Natale - Chiuso
1 Gennaio - Chiuso tutto il giorno
Alagna social media
© Alagna.it | C.F: 82000010023 | P.IVA: 00437970023
sunenvelopephone-handsetcrossmenuchevron-downcross-circle