valsesia paesi localita monterosa alagna

VALSESIA E MONTEROSA: LE 10 LOCALITA’ DA VISITARE

Il Monte Rosa non è solo natura e paesaggio, ma anche località turistiche ricche di storia, cultura e arte. In quota o a valle, le località turistiche del nostro territorio offrono molteplici occasioni di svago e relax adatte a un pubblico trasversale. Dagli amanti di architettura ai buongustai alla ricerca delle migliori esperienze gastronomiche, il Monte Rosa non delude mai, merito delle numerose tradizioni che ancora oggi sopravvivono nonostante il passare del tempo. In questo articolo vedremo alcune fra le principali località che a nostro avviso meritano di essere viste almeno una volta, in estate ma anche in inverno. Partiamo con i due comuni principali dove fare base per un’esplorazione del Monte Rosa e delle sue meravigliose località turistiche da scoprire da soli o con gli amici e la famiglia.

1) ALAGNA E RIVA: LE PORTE PER ENTRARE NEL MONTE ROSA

Località Valsesia Monte Rosa: il paese di riva

I comuni di Alagna e Riva rappresentano a tutti gli effetti le porte d’ingresso per accedere al magico mondo del Monte Rosa. È infatti da queste due località che si penetra, provenendo dal versante italiano, al cuore del massiccio. In pochi minuti da Alagna e da Riva si raggiungono le vette innevate del Free Ride Paradise, e ancora prima gli impianti di risalita del Monterosaski. In estate il turista può godersi decine di sentieri e tracciati, o affrontare una delle tante gite fuori porta che lo attendono nei dintorni.

2) CAMPERTOGNO: IL BORGO ALPINO LUNGO IL FIUME SESIA

valsesia paese località Campertogno

La formula migliore per descrivere questo borgo è una sola: pace dei sensi. A Campertogno la tranquillità regna sovrana tutto l’anno, anche in altissima stagione. Ci troviamo a soli 12 km da Alagna, lungo il fiume Sesia, immersi in un borgo alpino ben conservato le cui origini risalgono a prima dell’anno mille. Vale la pena farci un salto anche solo per visitare la bellissima chiesa progettata da Filippo Juvarra, con museo d’arte sacra annesso, una delle tante opere che testimoniano il fermento creativo dei secoli passati.

3) MOLLIA: SITO ECOMUSEALE DEL MULINO-FUCINA

1 mollia

Inserito all’interno del circuito dell’Ecomuseo della Valsesia, il mulino-fucina della piccola località di Mollia è diventato l’emblema di un’epoca felice in cui uomo e ambiente convivevano in armonia. L’opificio è aperto come museo e ospita escursioni guidate organizzate dall’associazione Itinerantes, responsabile anche di altre iniziative sul territorio. In questo angolo di Alpi una mezza giornata all’insegna della conoscenza è doverosa, senza nulla togliere al piacere di una passeggiata al sole sugli splendidi terrazzi alluvionali.

4) PIODE: DAL CASEIFICIO VALSESIANO ALL’ALPE MEGGIANA

PIODE

Case antiche ed eleganti caratterizzate dalle tipiche coperture realizzate con lastre di pietra. Così si presenta Piode, il cui nome fa riferimento per l’appunto alle “piode” ricavate dalle vicine cave di scisto un tempo in attività. Si tratta in questo caso di una località turistica consigliata per un trekking in quanto circondata da alpeggi (di Meggiana, alpe Pizzo e Bo Valsesia), dai quali ammirare il panorama sulla valle e sul massiccio del Monte Rosa. Da segnalare inoltre il caseificio dove acquistare le tipiche tome di formaggio locali.

5) SCOPELLO: RINOMATA LOCALITA’ TURISTICA DEL MONTE ROSA

SCOPELLO

Fin dagli anni ’60 lo sviluppo di Scopello è andato di pari passo con il boom del turismo di massa, merito della posizione strategica tra le montagne delle Alpi Occidentali e le città maggiori della pianura. Oggi il paese conserva testimonianze importanti come la Chiesa Parrocchiale dedicata all’Assunta di origini cinquecentesche o le antiche Regie Fonderie dove venivano coniate le monete per casa Savoia e le palle di cannone per l’esercito di Napoleone. Da qui si accede inoltre agli impianti di risalita dell’Alpe di Mera, stazione sciistica molto apprezzata per la qualità e varietà delle piste.

6) RIMELLA: ISOLA FELICE ABBARBICATA ALLA MONTAGNA

La sesta località turistica che consigliamo di visitare si chiama Rimella, a circa un’ora e un quarto di strada da Alagna Valsesia. La particolarità di questo borgo si percepisce a occhio nudo osservando l’intrico di vie strette, costruzioni in pietra, sentieri ripidi e ordinati che collegano le tredici borgate. A dominare il piccolo agglomerato urbano è la chiesa seicentesca di San Michele, esempio di barocco valsesiano, con all’interno un affresco di Lorenzo Peracino. Interessante anche la parte di ecomuseo della Valsesia con esposizione etnografica incentrata sul rapporto tra popolazione e territorio nella casa Walser sede del centro studi e della biblioteca.

7) RASSA: L’ABITATO, I TORRENTI, LA SEGHERIA, LE ESCURSIONI

Altra località del Monte Rosa da tenere in considerazione per una gita fuori porta è Rassa, poco distante da Piode. L’abitato sorge alla confluenza dei torrenti Gronda e Sorba e si distingue per l’intreccio di viuzze, ponti e stradine su cui si affacciano le antiche case di legno e pietra, le botteghe, le stalle, la chiesa e le cappelle. Da non mancare una visita alla Segheria di Brasei, recuperata e valorizzata come ecomuseo del legno. Per chi ama camminare suggeriamo le escursioni per le valli di Gronda e le valli di Sorba, entrambe bagnate dagli omonimi torrenti.

8) RIMASCO E RIMA SAN GIUSEPPE: PIU’ IN ALTO NON SI PUO’

A breve distanza l’uno dall’altro, Rimasco (più basso) e Rima (più alto) sono due località turistiche a circa 1.000 metri di quota, prerogativa che le porta a collocarsi fra i paesi del Monte Rosa con la maggiore altitudine. Rimasco e Rima offrono valide alternative di svago per quanto riguarda soprattutto le battute di pesca, gli impianti sciistici, la palestra di roccia “Guido Filisetti” e gli alpeggi della zona. Di particolare rilevanza anche la gipsoteca locale, luogo in cui sono collocate alcune delle statue di gesso di uno dei più importanti scultori dell’ottocento italiano: Pietro Della Vedova, nativo di Rima.

9) CARCOFORO: LA COLONIA WALSER “FIGLIA” DI ALAGNA

Premiato come Villaggio ideale dalla rivista Airone nel 1991, Carcoforo è una colonia Walser nata da un nucleo di famiglie che, nei secoli passati, da Alagna si spostò in questo terreno verdeggiante. La perfetta fusione fra natura e presenza umana viene tutt’oggi conservata e tutelata grazie anche al contributo di numerose aziende agricole a conduzione familiare che nel periodo estivo salgono con le loro mandrie fino agli alpeggi della val d’Egua.

10) LA COLMA E IL LAGO D’ORTA : IL FASCINO DELL’ACQUA

A un’ora e un quarto circa da Alagna Valsesia, la località di Colma, affacciata sulla sponda occidentale del Lago d’Orta, assicura infinite possibilità di relax in compagnia del partner o della famiglia. Un pic nic, una passeggiata, un giro in mountain bike, un tuffo nel lago, una visita alla celebre Isola di San Giulio con la mistica Basilica del IV° secolo… sono solo alcune delle attività da segnalare per una giornata diversa dal solito nelle vicinanze del Monte Rosa.

Crea la tua prossima vacanza e scegli cosa vuoi fare e quanto spendere!